Ultime news

Padalino tiene tutti sulla corda

Finisce 2-2 l’amichevole in famiglia disputata questo pomeriggio al San Francesco. In goal per i “titolari” in casacca rossa Cavallaro su calcio di rigore e Borrelli, nel primo tempo; nella ripresa poi per le “riserve” in casacca gialla ha accorciato le distanze Iovine e pareggiato i conti Iannelli. A tenere banco l’assetto della difesa che domenica sarà orfana dello squalificato Guarro e qualche scelta, tipo l’esclusione di Franzese ma sopratutto quella di Palumbo dalla formazione titolare, che ai più sarà sembrata “impopolare” ma che va letta come la probabile volontà di mister Padalino di spronare il bomber rossonero, che con l’infortunio che l’ha costretto a restare fermo per un pò  quale parziale scusante, è però a secco dalla gara contro la Sacilese dello scorso 27 settembre. Tra le “riserve” insieme a Palumbo c’erano Franzese tra i pali, Sodano, Giordano, Maiolo e Masciarelli a comporre il pacchetto arretrato; De Rosa che dopo pochi minuti ha lasciato il posto a Capasso per una botta alla caviglia, Lettieri, Iovine e Polichetti a centrocampo e Aquino in attacco; Per i “titolari” invece sono scesi in campo Pietro Terracciano tra i pali, Riccio, schierato nell’insolito ruolo di terzino destro, Olorunleke e Mario Terracciano al centro e Tomacelli a sinistra, in difesa, Gaeta, Giraldi, Iannini e Cavallaro a centrocampo e Babatunde e Borrelli in attacco. Durante il secondo tempo solita girandola di sostituzioni. La difesa diventava Tomacelli-Riccio-Terracciano-Guarro (va dall’altra parte Olorunleke). In avanti Palumbo per Borrelli. A centrocampo, col trascorrere dei minuti, fuori Iannini, sostituito dell’interessante ’93 Lettieri, stessa sorte per Cavallaro nell’ultimissimo tratto, al suo posto Masciarelli. Qualche scampolo di gara per il giovane difensore Picari. Mezz’ora buona anche per l’ultimo arrivato Vicari  apparso non ancora in condizione e probabilmente quindi partirà dalla panchina. Serrapica e Musacco hanno invece svolto allenamento differenziato e appare improbabile un loro impiego domenica contro il Fano. Per sostituire Guarro è quindi corsa a due tra Mario Terracciano e Masciarelli, con il primo dato per favorito. Scelte comunque non ancora definitive quelle maturate questo pomeriggio ma appare evidente che a prescindere da chi ci sarà in campo la gara contro il Fano a questo punto diventa di importanza fondamentale per una Nocerina che, esclusi i due punti arrivati a tavolino dopo il caso Errico della Giacomense, sarebbe fanalino di coda del girone. Una situazione che non va proprio giù ai tifosi rossoneri e infatti questo pomeriggio uno sparuto gruppo  ha contestato e non poco squadra e tecnico invitandoli a dare di più già a partire da domenica. L’obiettivo è inutile nasconderlo è di arrivare a quota 19 punti al giro di boa del girone in vista del mercato di riparazione. E quindi una vittoria domenica contro il Fano sarebbe utilissima non solo per i punti in palio ma anche e soprattutto per gettare un pò  di acqua sul fuoco di ambiente che di settimana in settimana è diventato sempre più rovente con la pazienza dei tifosi che volge ormai ai minimi storici.  

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

 

Back to top button