Ultime news

La Nocerina gioca la carta Rana

La neve a dicembre, giorno 20, aveva reso vana la trasferta fino a Ferrara, stadio glorioso ” Mazza ” per affrontare la Giacomense. Oggi il recupero di una partita per certi versi segnata dall’episodio dell’andata: finì 1-1 al San Francesco, poi vittoria della Nocerina a tavolino per l’assodata posizione irregolare del calciatore avversario Errico. Dare un seguito immediato al ritorno alla vittoria contro la Colligiana è una speranza che diventa giá obiettivo da centrare per una squadra rifondata o quasi dalle operazioni di mercato giá fatte e da quelle in corso. La rifinitura di Nocera pre-partenza ha visto Pasquale Padalino riproporre il 3-4-3, con due modifiche negli uomini rispetto alla Colligiana. Accanto a Iannini, zona nevralgica per il rientrante della squalifica Giraldi, che prende il posto di Camorani, appiedato per somma di cartellini gialli (l’ultimo beccato è andato a sommarsi ai presi in precedenza col Cassino). Nel trio offensivo, accanto ai confermatissimi Gaeta e Palumbo, c’è stato spazio in rifinitura per Rana, candidato dunque al debutto dal primo minuto in rossonero, rilevando le mansioni di Babatunde, che secondo logica di fondo sarebbero spettate all’altro rientrante dalla squalifica, ovvero a capitan Cavallaro, uscito però parzialmente dolorante dall’allenamento di lunedì pomeriggio. Ora che il parco calciatori si presenta piuttosto ampio in tutti i reparti, è giusto che Padalino tenga conto anche delle condizioni fisiche nel procedere alle scelte. La probabile formazione: Pietro Terracciano; Riccio, Giuliano, Cuomo; Vicari, Giraldi, Iannini, Musacco; Gaeta, Palumbo, Rana. A disposizione: Franzese, Mario Terracciano, Olorunleke, Tomacelli, Lettieri, Cavallaro e Babatunde. Del gruppo che resterá al Nord fino a domenica (dopo Ferrara, trasferimento ad Arezzo per prepararsi alla successiva sfida sul campo della Sangiovannese) fan parte pure Guarro, Borrelli, Apicella, Capasso, Polichetti e lo stesso Camorani. Il 25esimo aggregato ad ore: trattasi di Daniel Margarita. Il tornante ex Andria ha firmato. In mattinata il segretario generale Iovino passerá per la sede del Grosseto (societá proprietaria del cartellino) e poi presenterá il contratto in Lega, avendo così la possibilitá di ricevere in tempi rapidi quel visto in esecutivitá in grado di far entrare il calciatore tra i disponibili sin dalla partita di domenica a San Giovanni Valdarno. Margarita prelude a poco altro in entrata, cioè ad un attaccante e ad un portiere d’esperienza da affiancare a Terracciano.


fonte: Marco Mattiello, La Città (foto: Ciro Pisani)

Back to top button