Ultime news

La Nocerina ritrova i suoi tifosi

Qualche problema per Vicari, nessuno per Gaeta e Babatunde. Cose calcistiche che scandiscono il conto alla rovescia per la partitissima con la Lucchese, sfida tutta in rossonero, sfida tra le due realtá più blasonate in assoluto del girone. Padalino conta di recuperare anche Vicari. In caso contrario, Giuliano andrebbe a destra ed uno tra Riccio ed Olorunleke agirebbe da centrale difensivo con Cuomo. Il resto è abbondanza da ballottaggio: concorrono Gaeta e Margarita per la maglia da titolare a destra di centrocampo, concorrono pure Rana e Palumbo per quella da centravanti iniziale. All’andata, la Nocerina di Pastore, in risposta alla precedente sconfitta casalinga con la Sangiovannese, andò contro tutti i pronostici a vincere, con 5 gol in un sol colpo (3 di Palumbo), sul campo dell’assoluta regina del girone (lo era giá allora, lo è ancora di più adesso). Spettatore, stando agli sviluppi successivi probabilmente non casuale, quel giorno in tribuna c’era Padalino. Vinse, Pastore, rivoluzionando parecchio e trovando nuove soluzioni. Stavolta la partita con la Lucchese si presuppone all’insegna della stabilitá. La Nocerina, dopo importanti innesti di mercato, ha trovato o sta trovando gli equilibri giusti: 7 punti nelle ultime 3 partite. Vincere nuovamente contro la truppa di Favarin significherebbe la trasformazione degli equilibri da classifica tranquilla in equilibri da classifica con qualche ambizione in più. Anche se Padalino ha predicato salvezza e poco altro. Fuori campo è rifinitura di organizzazione, soprattutto a livello sicurezza, con le responsabilitá in prima battuta al segretario generale Iovino. Al San Francesco, grazie alla Tessera del Tifoso, saranno presenti per la prima volta in campionato i supporter avversari (aperti i Distinti Ospiti ma chiusi i Distinti Locali, con trasferimento in tribuna degli abbonati). Per non correre più il rischio di porte chiuse, accelerati parte dei lavori prescritti dall’Osservatorio. Nell’immediato ci saranno altre telecamere per la video-sorveglianza, persino una all’imbocco degli spogliatoi. Fuori campo per la Nocerina è pure giustizia sportiva. Piero Sandulli, presidente della Corte di Giustizia Federale, ha preso tempo sul reclamo del Fano riguardante l’utilizzo da parte della Nocerina, nella sfida del 13 dicembre finita 1-1, del centrocampista ’93 Manuel Lettieri (reclamo giá respinto dal giudice sportivo). La Cgf, ravvisando distonia tra la lettera della legge e l’interpretazione giurisprudenziale, resa da tempo sul tema, ha ritenuto di dover investire della questione le Sezioni Unite. L’interpretazione è del tutto favorevole alla Nocerina: non c’è necessitá di autorizzazione per l’utilizzo di un calciatore che ha compiuto i 16 anni. E così il ragazzino, che secondo il Fano non aveva l’etá ma che secondo le interpretazioni l’aveva, si ritrova protagonista pur avendo giocato poco o nulla. Lettieri, interessante davvero, spera di diventarlo presto, sfruttando un’altra chance.


fonte: Marco Mattiello, La Città

Back to top button