Ultime news

La Nocerina è tornata a sognare

Tra la testa di Iannini ed il guizzo di Rana, tra la Nocerina dell’inizio e quella riconfigurata col mercato. Mettendo tutto assieme, ritorno alla vittoria in trasferta e ritorno all’entusiasmo. Nell’ultima settimana atipica di campionato, caratterizzata da tre partite, sono arrivati sette punti. Nocerina per vivere alla giornata oppure Nocerina che da lontano, al momento, può inseguire obiettivi tipo playoff ? Parla Pasquale Padalino, tecnico finalmente premiato dai risultati. Parla senza esaltarsi: «Obiettivi ? Mica posso dimenticarmi in un colpo delle sofferenze degli ultimi due mesi ? Non posso e quindi parlo ancora di salvezza. Ovviamente ci sono margini generali di crescita, secondo me notevoli. I nuovi innesti hanno dato qualcosa in più – osserva il tecnico pugliese – però debbo aggiungere che sono stati bravi anche i non nuovi, nel senso di aver messo a disposizione di chi è arrivato in un secondo momento le conoscenze accumulate ed il lavoro svolto». Va piano Padalino e probabilmente fa bene. Un girone fa, vincendo a Lucca con Pastore, ci fu entusiasmo forse eccessivo. Meglio aspettare, guarda caso, la partita di domenica prossima con la Lucchese: un successo potrebbe far scattare il via libera verso altre ambizioni. Il rafforzamento in grande stile, ad onor del vero, appare da salvezza certa e da qualcosa in più. Sono arrivati da dicembre a oggi Vicari, Cuomo, Camorani, Giuliano, Margarita e Rana. Più Musacco, arrivato prima ma utilizzato adesso. E gli arrivi non si fermeranno a sei o sette. Nelle prossime ore, previsto un nuovo assalto in tema centravanti. Si ritorna sul primo nome in assoluto del mercato invernale 2009-2010. Ad inizio dicembre c’era un accordo preso con Fabio Ceccarelli, centravanti del Cosenza, l’anno scorso gran protagonista al Monopoli con gol in quantitá industriale. L’accordo preso rimase nell’aria, causa aumento pretese. Patron Citarella ci riprova, in agenda l’appuntamento con Lionello Manfredonia, procuratore del calciatore romano, per cercare di chiudere l’operazione in tempi brevi. E si riparla, però senza fretta, persino di un altro portiere. Ampiamente circolati negli ultimi tempi i nomi di Gragnaniello e Indiveri. Adesso attenzioni puntate su Roberto Mancinelli, ex Cavese. Ma sul portiere, giusto ribadirlo, non ci sono ancora certezza da interventi sul mercato. Anzi c’è moderata soddisfazione sul rendimento fin qui avuto dal diciannovenne Pietro Terracciano, da oggi a disposizione della Rappresentativa del girone B assieme al compagno di squadra Francesco Giraldi. Il rendimento di Terracciano, e non solo il suo, come esempio per ribadire che anche nella Nocerina di inizio stagione c’era del buono e che quel buono può essere trasportato nella Nocerina di oggi ampiamente rinnovata. I gol di Cavallaro fantasista hanno caratterizzato l’andata e possono caratterizzare pure il ritorno. Palumbo è in ripresa ed al suo fianco c’è un Babatunde instancabile pur restando poco preciso. La novitá ulteriore è data dala crescita di Iannini.


fonte: Marco Mattiello, La Città (FOTO: Ciro Pisani)

Back to top button