Ultime news

E’ un Prato a caccia di punti

Nocerina – Prato sarà anche la gara tra centenarie. Mentre la squadra campana festeggia quest’anno i cento anni dalla fondazione, il Prato ha raggiunto questo ambito traguardo la scorsa stagione essendo stato fondato nel 1908. Eppure nonostante il secolo di vita le due formazioni non si erano mai incontrate in gare di campionato fino a questa stagione e la partita di domenica al “S. Francesco” di Nocera Inferiore rappresenta un vero inedito.

La squadra toscana guidata da oltre un trentennio dal patron Toccafondi, ritenta in questa stagione la scalata alla Prima Divisione dopo aver perso lo scorso anno la finale play-off con il Giulianova. I biancazzurri occupano la terza posizione e nelle ultime due giornate hanno perso l’occasione di poter riavvicinare la capolista Lucchese lasciando per strada quattro punti con le mancate vittorie nel recupero a Bassano e domenica scorsa in casa con la Carrarese.

La squadra è stata confermata quasi in blocco con l’eccezione del portiere Layeni approdato in serie B all’Albinoleffe. E’ cambiata invece la guida tecnica con il giovane Andrea Bellini, pratese doc che ha rilevato il veterano Corrado Orrico che comunque era stato confermato ma che ha lasciato la squadra dopo pochi giorni di ritiro. Il modulo di gioco adottato dal tecnico pratese è il 4-3-1-2. Tra i pali spazio al giovane classe 90’Giammarco D’Oria anche lui pratese, cresciuto nelle giovanili e reduce da un’esperienza con la primavera dell’Empoli. Nella difesa a quattro sulla corsia di destra agisce il classe 88′ Salvi una delle sorprese positive di questa stagione e sulla sinistra De Agostini, 27 anni, da diverse stagioni con la maglia biancazzurra. Come centrali difensivi la collaudata coppia composta dal capitano Lamma (80′) e da Panizzolo( 86′) ai quali si è aggiunto dal mercato di gennaio un’altro difensore di esperienza come Collacchioni (80′) ex Pisa e Pistoiese. A centrocampo mister Bellini dispone di un ampia scelta con Fogaroli titolare inamovibile e vero motorino in mezzo al campo, il classe 88′ ex Lazio Corvesi impiegato come centrale davanti alla difesa e poi Zagaglioni (85′) arrivato la scorsa estate dalla Valenzana, il francese Ouchene ritornato a gennaio ma già in forza al Prato nelle ultime stagioni e l’esperto Pagliuca (79′) fermo lo scorso anno per infortunio, nel ruolo di trequartista di solito ricoperto dal brasiliano Silva Reis( 86′) che il tecnico pratese utilizza anche in altre posizioni del centrocampo o come seconda punta. Coppia di attacco formata dal fratello d’arte Max Vieri (78′) autore di otto gol e Pasquale Basilico (85′) capocannoniere con undici gol con l’alternativa Ferrario (86′), cinque centri anche per lui. Completano la rosa il secondo portiere Pazzagli (89′) scuola Fiorentina arrivato a gennaio dall’Andria, il difensore Pelliccia ( 88′), il jolly Acciai (84′),il centrocampista Cecchi (88′) e l’ultimo arrivato il giovane esterno sinistro classe 90′ Varutti dal Rimini che nelle ultime giornate ha sostituito l’infortunato De Agostini. Nella prima parte della stagione sono stati utilizzati diversi giovani interessanti della ” Berretti” guidata da Damiano Moscardi vice di Bellini che è in testa alla classifica.

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Back to top button