Ultime news

Si rivedono Leke e Babatunde

Mettere da parte, forse anche dimenticare prima possibile i tre punti ma sopratutto l’euforia  generata dalla vittoria di lunedì nel posticipo contro il Gubbio, che complice alcuni risultati a sorpresa maturati nell’ultima giornata di campionato ha fatto riaccendere in casa Nocerina quella speranza play off (la quinta piazza ora è lontana solo cinque punti) forse mai sopita. Con questo spirito nella giornata di ieri i rossoneri hanno ripreso la preparazione. Ritmi blandi; impegnati maggiormente i calciatori che non sono scesi in campo lunedì, poi Padalino nel pomeriggio ha concesso a tutti una mezza giornata di riposo. Gli allenamenti veri e propri in vista della seconda gara casalinga consecutiva che vedrà i molossi impegnati contro il Bassano, sono quindi iniziati quest’oggi. Doppia seduta per capitan Cavallaro e compagni. Si è rivisto il difensore centrale Olorunleke, assente nelle ultime settimane, che però ha lavorato a parte e dopo  i cicli di potenziamento muscolare a cui si è sottoposto a Verona in seguito all’operazione al ginocchio difficilmente sarà convocabile per domenica; farà invece molto probabilmente parte dei diciotto Ibrahim Babatunde ritornato anch’egli a calcare il prato del San Francesco dopo l’operazione al menisco.

Avversario tosto quello di domenica prossima, ne è consapevole mister Padalino: “E’ una squadra che è stata costruita per fare bella figura – ha dichiarato il tecnico a margine della seduta di questo pomeriggio –  che annovera tra le sue fila calciatori di provata esperienza come La Grotteria e giovani molto interessanti. Va affrontata con la giusta mentalità e concentrazione così come è stato fatto contro il Gubbio”.

In campo anche il Bassano. Mister Beghetto, ex tecnico della Berretti subentrato in corsa a Roselli dopo l’avvio stentato dei giallorossi vicentini, in questo inizio di settimana ha dovuto fare a meno di Pellizzer e Iocolano, entrambe titolari, impegnati in Romania con la Nazional Under 20 di Lega Pro nella seconda partita del “Challenge Trophy” (è finita 0-0 a Bucarest tra gli azzurri e i padroni di casa. Ora l’Italia ha 4 punti e deve affrontare la terza partita contro il Belgio con data ancora da stabilire), ma ha recuperato praticamente tutti gli infortunati. Erano acciaccati fino a domenica scorsa Fabiano, Anaclerio e Veronese. Il primo è rientrato in campo negli ultimi venti minuti dopo due mesi di assenza, Anaclerio dopo uno. Il bomber La Grotteria, mattatore all’andata, invece, ha rimediato una botta al polpaccio contro l’Itala, ed è a riposo precauzionale oggi e domani. Nessun giallorosso squalificato, sono invece diffidati Veronese, Crocetti e Baido. In merito all’undici che domenica affronterà i molossi se ne saprà qualcosa in più dopo l’amichevole in famiglia che domani vedrà impegnati gli uomini di Beghetto contro la Berretti, prima nel suo girone. “Abbiamo un calendario terribile, con 5 trasferte su 8 gare – ha dichiarato mister Beghetto al sito ufficiale del Bassano – però se abbiamo vinto a Gubbio possiamo avere fiducia e giocare ogni gara come una finale. Stiamo bene, abbiamo recuperato gli uomini migliori, dobbiamo essere solo più continui e non avere quei rilassamenti che ci stanno costando cari. La Nocerina? A questo punto è in lotta pure lei per i play-off ed in casa sua è pericolosissima. All’andata vincemmo meritatamente, ma negli ultimi dieci minuti ballammo parecchio. Dovremo provare a fare noi la gara, magari resistendo alla loro prevedibile sfuriata iniziale”.

 

Andrea D’Amico, ForzaNocerina.it (FOTO: Carmine Apicella)

 

Ha collaborato l’ufficio stampa del Bassano nella persona del Sig. Andrea Genito che ringraziamo per la disponibilità

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Back to top button