Ultime news

Il punto sulla 34^giornata: finale al cardiopalma

Finale al cardiopalma doveva essere e così è stato in una 34^ giornata del girone B di Seconda Divisione che di certo non ha lesinato emozioni. Eccezion fatta per la Lucchese che, già promossa, si accontenta del pari sul campo di una Sangiustese che non aveva più nulla da chiedere a questo torneo il resto della giornata è stato un susseguirsi di emozioni fortissime. Il San Marino prosegue il suo trend negativo ma, grazie ai risultati dagli altri campi, riesce a preservare la piazza d’onore. Alle sue spalle il Gubbio che conquista la terza piazza a pari punti con un Fano che viene penalizzato solo dal totale dei gol messi a segno: +2 per gli umbri che affronteranno proprio i granata con il vantaggio della classifica. L’ultimo posto per gli spareggi validi per il passaggio in Prima Divisione Lega Pro se lo tiene stretto la Sangiovannese che, proprio in virtù della vittoria a San Marino, affronterà questi ultimi nelle semifinali. A nulla vale, dunque, la larga vittoria del Prato contro l’Itala San Marco per i toscani sogni promozione rimandati a data da destinarsi. Niente spareggi anche per il Bassano: i giallorossi perdono con la Carrarese e devono “accontentarsi” della settima posizione in classifica dopo un ottimo torneo disputato al quale è mancato solo la ciliegina sulla torta. In coda si salvano senza passare dai play out Sacilese e Nocerina. Per i friulani un 1-0 risicato in casa del Celano mentre l’impresa più eclatante è proprio quella dei molossi che impattano 0-0 sul campo del Fano e mettono il punto ad un campionato a dir poco travagliato. Non è finito ancora, viceversa, il torneo di Giacomense, Poggibonsi, Bellaria e Colligiana che si giocheranno ai Play Out le restanti chance di conservare la categoria. Tra queste quattro chi può masticare amaro è senza dubbio la  Giacomense che perde in casa proprio col Bellaria e si vede superare di un solo punto dalla Nocerina. Saluta invece la Seconda Divisione la Carrarese alla quale non è bastata la classica “partita della vita” col Bassano per evitare l’inferno dei dilettanti.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Back to top button