Ultime news

Solidarietà per Enzo Salzano

Che si fosse trattato del gesto di uno sconsiderato che nulla aveva a che fare con il mondo Ultras e in generale con i veri tifosi della Cavese, è stato il primo pensiero che ci è balzato alla mente quando ieri sera abbiamo ricevuto la notizia che qualcuno aveva profanato la tomba di Enzo Salzano, uno dei capi ultrà della Nocerina, prematuramente scomparso l’8 marzo 2009 alla giovane età di 26 anni. Ad avvalorare questa tesi alcune mail che nella giornata di oggi abbiamo ricevuto in redazione e che di seguito pubblichiamo integralmente. Tifosi, anche di altre città, gente comune che in poche righe hanno espresso tutto il loro disprezzo verso l’infame gesto che purtroppo ha finito per etichettare un’intera tifoseria. Dalle pagine di questo sito vogliamo invitare tutti alla calma; resta immutata la rabbia e l’incredulità per quanto accaduto ma, come abbiamo già scritto ieri, siamo sicuri che Enzo,da lassù, in questo momento provi solo pena e rammarico verso una persona tanto squallida e questi gesti  non fanno altro che rafforzare il bene che ognuno di noi provava e prova per Enzo Salzano.

 

Credo che ciò che è successo sia veramente grave. Profanare una tomba è un gesto inqualificabile e che merita, da parte mia, da tifoso della Cavese, una presa di distanza decisa e netta. Pochi stupidi (a meno che non si tratti di un falso o di un depistaggio!) non possono infangare un’intera città. Mi associo al legittimo sdegno collettivo e biasimo duramente gli autori di tale infamia.

 

Giuseppe Foscari

 

Esprimo la più profonda solidarietà per quello che è successo sulla tomba di Enzo. Ho avuto la fortuna di conoscere Enzo e la sua grandissima mentalità di persona. Siamo schifati. Sembra quasi incredibile che esistano persone così schifose nel mondo. Vi scrivo a nome degli Ultras del Potenza e di tutta l curva Ovest! Per sempre Onore e gloria al grande Enzo.

 

Alessandro Galella

 

Sono un tifoso della Cavese, a titolo strettamente personale, credo valga anche per la maggior parte di noi tifosi della Cavese,volevo esternare il profondo dolore e la vergogna che provo verso quei “cittadini” della mia città che hanno profanato la tomba al cimitero di Nocera Superiore.

 

utente anonimo

 

Leggo ora il messaggio e faccio fatica a credere a quello che vedo scritto. Sono senza parole e cio’ che mi viene da pensare che qua non si tratta di calcio o rivalità o altro. Qua si tratta di bestie che non hanno nulla a che vedere ne con il calcio ne con le città in questione. Siamo vicini alle famiglie dei ragazzi Carmine e Vincenzo e addolorati per questo gravissimo gesto ci auguriamo che i colpevoli, di qualsiasi cittadina e fazione, vengano scoperti quanto prima.
Un saluto e resto a disposizione per qualsiasi cosa

 

Francesco, Cavese.it

 

Notizia vergognosa, un gesto del genere non può appartenere ne ad un tifoso della Cavese nè ad un altro che voglia gettare zizzania, ma solo di un puro e semplice imbecille!

 

Antonio Ioele, addetto stampa SS Cavese 1919

 

Sono un vecchio tifoso della Cavese, MAI mi era capitato di vedere dove è arrivata la imbecillita’ umana, sono profondamente scosso e addolorato per quanto e’ successo. Enzo dal paradiso ha capito che l’insano gesto di scrivere sulla sua tomba e’ opera di un bamino o un demente.  


Vincenzo, tifoso Cavese vero

 

redazione Forza Nocerina.it (FOTO: CARMINE APICELLA)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Back to top button