Ultime news

Caputo-Catania La Nocerina si muove per rinforzare le corsie

NOCERA INFERIORE. Caputo e Catania: la doppia C per l’attacco esterno, assemblandosi con la C giá esistente in rosa, quella di capitan Giovanni Cavallaro. Ne verrebbe fuori qualcosa di super i referenti laterali del centravanti che verrá, come titolari e come alternative di tutto rispetto. Entro pochi giorni, due colpi desiderati della Nocerina, che tenterá di piazzarli. Massimiliano Caputo, altro anno di contratto con la Cisco diventata ora Atletico Roma, è notoriamente pallino di Auteri, che l’ha avuto a Catanzaro nella prima porzione di scorsa stagione. Il trentenne napoletano, che ha giocato pure con Salernitana e Juve Stabia, può arrivare per davvero, malgrado il contratto alto con la societá capitolina. Così come può arrivare Emanuele Catania, il ventinovenne siciliano reduce da positiva stagione al Potenza. Se dovesse sfuggire uno dei due, riecco riemergere una trattativa mai abbandonata, anzi sempre viva, forse indipendentemente dall’arrivo di Caputo e Catania: il più volte citato Davide Arigò, ex Manfredonia. Dalle ali arriveranno gli assist? Chi sará chiamato a sfruttarli in prima battuta, cioè da centravanti? Le voci, fondate, sull’espertissimo Riccardo Innocenti, con Auteri a Gallipoli formando tandem con Castillo, frenate a più riprese dalla notevole buonuscita che il Taranto dovrebbe corrispondere all’attaccante emiliano in caso di trasferimento a Nocera (il contratto con la societá pugliese è roba da ricchissimi). Per questo motivo, sempre aperta la porta per Sergio Ercolano (ex Perugia e Cavese). Proposto ai rossoneri, come attaccante di scorta, il classe ’86 Vito Falconieri, pugliese che Ascoli e Catania avevano preso a metá per poi dirottarlo a Taranto per l’ultima stagione di Prima Divisione. E il leader del trio difensivo che giostrerá davanti al giovane portiere Terracciano? Auteri l’ha individuato in altro suo allievo doc ai tempi del Gallipoli. Trattasi dell’italo-argentino Gabriel Raimondi, ’77 di assoluto valore che dopo l’esperienza col Perugia può scegliere tra varie opzioni: oltre alla Nocerina, lo cercano con una certa insistenza il Pisa (sarebbe un ritorno gradito alla piazza toscana), la Paganese ed altre ancora.

 

Danilo Ruggiero, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button