Ultime news

Nocerina in pressing su Scartozzi

NOCERA INFERIORE. Dopo le prime operazioni per la difesa, possibile accelerata in mezzo al campo. In agenda per la giornata odierna un aggiornamento di mercato tra Ivano Pastore e Stefano Guercini, l’agente del centrocampista Daniele Scartozzi, da qualche giorno passato nelle primissime posizioni nella scaletta dei desideri rossoneri per la zona nevralgica. Scartozzi, attualmente in vacanza a Malta, era apparso possibilista al termine del primo contatto.
Oggi si cercherá di fare passi in avanti nella trattativa, sperando di condurla presto alla definizione vera e propria. A Gaetano Auteri servono quattro centrocampisti centrali tra titolari e alternative all’altezza dei titolari. Al momento in organico ne ha due, confermati per contratto, ovvero Gaetano Iannini e Francesco Giraldi. Logico cercare di accaparrarsi il meglio in categoria e oltre per completare il cast.
Scartozzi, che ha chiuso il rapporto con la Cavese, al momento sembra più fattibile rispetto ad Alessandro Bruno, per il semplice fatto che quest’ultimo risulta ancora legato da altro anno di contratto col Catanzaro, realtá che non ha ancora idea certa sul campionato 2010-2011, avendo in animo la richiesta di ripescaggio in Prima Divisione dopo la sofferta iscrizione in Seconda Divisione. Diversa la situazione attuale di mercato per Francesco Corapi, altro centrocampista che Auteri ha avuto a Catanzaro: è senza contratto, essendo giunto a scadenza coi giallorossi, ma in questa precisa fase di trattative, sfruttando l’ottima stagione scorsa a livello di rendimento, valuta con una certa calma tra le offerte arrivategli (c’è qualcosa pure da categoria superiore, ad esempio Juve Stabia). Il piano Nocerina? Assicurarsi subito una pedina di valore in mezzo al campo per poi capire esattamente chi andare a prendere in aggiunta. Se societá e tecnico decidessero di aderire alle regole per i contributi sugli under 21, avendo giá Giraldi in organico potrebbe scattare la decisione di andare a prendere un altro ’89 di valore e di giocarsi una delle carte under 21 in quella determinata zona del campo. Di questo si inizierá a parlare giá oggi, andando sul pratico e quindi calcolando la differenza esistente, a livello di spese complessive di gestione e di budget, tra una Nocerina senza limiti di etá e quindi senza contributi goduti, ed un’altra coi limiti voluti da Macalli, cioè con l’utilizzo forzato dal 1′ di almeno 3 elementi dall’89 in poi.

fonte: Marco Mattiello, La Città

Back to top button