Ultime news

Nocerina inarrestabile sul mercato

NOCERA INFERIORE. Pure per Enzo De Liguori è cosa fatta. Il richiestissimo centrocampista, ex Taranto e Benevento, ieri sera ha raggiunto il ritiro di Carpegna. Gran colpo, c’erano per lui chiamate interessanti in categoria. Qualche settimana fa, addirittura, sembrava giá cadetto, con l’accordo sulla parola raggiunto col Portogruaro e poi sfumato.
Oggi, altro centrocampista centrale in viaggio verso Carpegna: si tratta del ventiduenne Massimiliano Marsili, scorso campionato a Cosenza, valido scuola Roma. Manca solo la rescissione col Catanzaro e ai due, per le scelte in zona nevralgica, si aggiungerá Alessandro Bruno. Non tramontata del tutto l’ipotesi Cejas, in caso di rescissione con Iannini.
Da ieri in ritiro anche il nigeriano Ibrahim Babatunde, attaccante sotto contratto, costretto ad iniziare la preparazione in ritardo causa intervento. Aggregato pure un mancino ’91: l’esterno basso romeno Florian Radu, proprietá Chievo-Palermo, ex Potenza, gestito dall’ex presidente della Nocerina Gino Benevento. Nel quartier generale marchigiano, oggi seconda uscita stagionale per il gruppo di Gaetano Auteri: amichevole con i disoccupati dell’Equipe Romagna. Tornando alle vicende di mercato regnanti in pieno, colloquio avvenuto negli uffici del patron Citarella con l’agente del centravanti Gigi Castaldo: intesa data per fattibile.
Però, quasi in contemporanea, si è riaperta alla grande la strada che porta al corteggiato e assai stimato Riccardo Innocenti, che nella giornata di ieri ha detto con chiarezza al Taranto di voler accettare le proposte molosse. Esterno basso sinistro titolare nel 3-4-3: se non dovesse andare a buon fine l’aggancio a Maggiolini, ecco la concreta ipotesi riguardante Riccardo Bolzan, elemento che il Taranto è disposto a dar via (i pugliesi vogliono dar via pure Ciccio Scarpa, ex Salernitana e Paganese). Per il cast dei difensori centrali, dopo l’avvenuto arrivo di Filosa, servono nei piani rivisti per la Prima Divisione altre due pedine affidabili. Si allontana l’italo-argentino Raimondi, offerta consistente del Cosenza per lui, ma si avvicina Roberto Di Maio (Catanzaro), pupillo di Auteri. L’altro difensore da prendere potrebbe essere il casertano Orlando Urbano.

Marco Mattiello, La Città

Back to top button