Ultime news

Nocerina, la difesa è giá stata costruita. L’ostacolo degli under

NOCERA INFERIORE. Tre acquisti definiti ed un problema che sorge in fase di allestimento. Tre acquisti per la difesa. Nero su bianco con l’ebolitano di lungo corso Alessandro Nigro, classe ’77, Gela e Siracusa le ultimissime tappe in carriera. Sará l’esterno destro basso del 3-4-3 di Auteri. Stesso discorso, giá certo peraltro da sabato, per il centrale romano di retroguardia ’84 Andrea Servi, ex Salernitana, reduce da discreta stagione alla Pro Vasto.
Tris completato da un altro centrale arretrato: l’88 Ciro De Franco, proveniente dal Catanzaro, titolare giovanissimo nella Scafatese di Pirozzi che vinse in D. Fin qui gli acquisti. Ora sotto col problema d’allestimento. Ne discuteranno nelle prossime ore Giovanni Citarella, Ivano Pastore e Gaetano Auteri. Riguarda le restrizioni di mercato figlie dell’eventuale accettazione rossonera delle regole di Macalli per godere di contributi economici a riguardo dell’utilizzo dei giovani. L’obbligo di base era il seguente per le societá di Seconda Divisione: presentare almeno dieci contratti di under 23, cioè calciatori nati dall’87 in poi, ed incassare poi i quattrini a seconda dei minuti di gioco dei giovanotti dalla prima alla trentunesima giornata (escluse dal computo, come al solito, le ultime tre giornate). Ma c’è stata ulteriore imposizione-limitazione: per non perdere i contributi, in ogni partita in campo almeno tre ’89, cioè tre under 21.E’ roba che manda a monte piani di mercato. Se Auteri scegliesse di non seguire Macalli, tanto per semplificare, la societá valuterebbe e probabilmente lo accontenterebbe, decidendo a quel punto di rinunciare ai contributi, varando una squadra senza limiti d’etá. Se dal tecnico siciliano dovesse invece arrivare il via libera al ringiovanimento forzato, ci sarebbe una vera e propria caccia a ’89 e ’90, sbattendo la porta in faccia a qualche “anziano” giá contattato ma anche ad ’87 ed ’88 che non avrebbero più senso. Al momento, sono cinque gli under 21 sotto contratto con la Nocerina: il portiere Terracciano, i difensori Riccio e Apicella, i centrocampisti Giraldi e Polichetti. L’imbocco della strada giovane, oltre a rafforzare la posizione del ventenne Pietro Terracciano nell’undici base, potrebbe rilanciare le quotazioni da titolare di Francesco Giraldi.

SETTORE GIOVANILE

Definito l’assetto

NOCERA INFERIORE. Matteo Pastore potrebbe restare alla Nocerina: pronta la carica di coordinatore del nuovo settore giovanile, che avrá il presidente in Salvatore Bruno e che confermerá gli impegni della precedente stagione, cioè la partecipazione ai campionati nazionali Allievi e Giovanissimi oltre all’obbligatorio Berretti. Tre nazionali e due campionati regionali: quasi certamente Mini Allievi e Mini Giovanissimi. Con Bruno è arrivato un altro tecnico, Matteo Citro. Resteranno coi baby rossoneri, tre allenatori uscenti: Mario Greco, Pietro De Bonis ed Enzo Ferrara.

 

fonte: Marco Mattiello, La Città

 

Back to top button