Ultime news

Di Maio più vicino ai rossoneri

NOCERA INFERIORE. Tutta la diplomazia e le conoscenze catanzaresi, da ex difensore giallorosso, da parte del direttore sportivo Ivano Pastore per arrivare a chiudere la trattativa col difensore centrale Roberto Di Maio (in foto). Stavolta sembra davvero questione di ore: il colloquio di ieri sera col procuratore Ciccio Romano, su determinate cifre e sulle modalitá di rescissione e congedo dal sodalizio calabrese, potrebbe giá oggi portare alla definizione ufficiale dell’operazione da tempo intavolata, completando il cast difensivo molosso. Per le cose aggiuntive in entrate, da sottolineare l’ok per il contratto al ventenne esterno argentino German Rica, che da qualche settimana si allena col gruppo: tutto verrá ratificato appena il ragazzo metterá a posto l’incartamento di cittadinanza.
In uscita: Terracciano vicino alla Carrarese con riserva (i toscani potrebbero prendere Vigorito dal Cagliari ed in tal caso l’arrivo in prestito del portiere rossonero potrebbe sfumare), tutto fermo o quasi per Gaeta e Sannibale, si allenano col Sapri attendendo il nero su bianco i due ’90 Apicella e Polichetti. Poi il capitolo tutto particolare per il tornato all’ovile Francesco Giraldi, ventunenne centrocampista che un mese fa aveva rescisso: Citarella, che crede in lui, gli dará un’altra chance: contratto biennale e passaggio in prestito in Seconda Divisione, destinazione L’Aquila, realtá appena ripescata.
Sul fronte squadra, ieri ampio ripasso di schemi con partita in famiglia a spazio di campo ridotto di un quarto. Squadra gialla: Amabile; Riccio, Pomante, Trezza; Nigro, Lettieri, De Liguori, Sardo; Galizia, Castaldo, Rica. Squadra rossa: Gori; Servi, Filosa, Trezza; Scalise, Bruno, Pepe, Bolzan; Cavallaro, Negro, Catania. Precauzionale lavoro a parte per il centrocampista centrale Marsili, che comunque sará disponibile per il derby con la Cavese, giocando al posto di Bruno, che sconterá la seconda ed ultima giornata di squalifica dovuta ai playoff della scorsa stagione col Catanzaro. Per il 3-4-3 anti-Cavese, un paio di dubbi, concernenti la composizione del trio di difensori centrali e del trio d’attaccanti.

 

fonte: Marco Mattiello – La Città

Back to top button