Ultime news

Il bomber e una rete che giá incanta i tifosi

PISA. “Oh mamma mamma mamma, mi batte il corazon”. Gli oltre trecento cuori rossoneri giunti all’Arena Garibaldi di Pisa sono andati in visibilio per la prodezza di Gigi Castaldo, il nuovo grande idolo della piazza nocerina. Acrobazia spettacolare, gol di rara bellezza per tecnica, precisione, fiuto, prepotenza. Ai rossoneri un attaccante così mancava da tanto, troppo tempo. La rete ha incantato, ma tutta la prestazione è stata superba.
Delizioso nel lavoro di scambio con gli esterni, nell’appoggio ai centrocampisti, nella capacitá fisica di tirar su la squadra nei momenti di difficoltá. E pensare che Castaldo, per struttura, è un ariete: dovrebbe vivere d’area di rigore e di affondi di testa. Ed invece ha la grazia di un trequartista ed una capacitá deliziosa di trattare la sfera. Da sempre incanta con le sue prodezze e da una vita manda in gol chiunque gli navighi intorno (vedi Clemente a Benevento nelle due scorse stagioni), ma all’Arena Garibaldi di Pisa, nel giorno che ha sancito il ritorno della Nocerina in Prima Divisione dopo otto anni, ha deciso di strafare con un’acrobazia fantastica che resterá negli annali del calcio rossonero.
Sará per abitudine, sará perché il vezzo per lui è normalitá, ma a fine gara Castaldo ridimensiona il suo eurogol: «Sardo mi ha dato una bella palla, l’ho stoppata ed ho provato la conclusione: mi è andata bene». Un sorriso e poi giù a parlare della prestazione del gruppo: «La Nocerina ha giocato una grandissima partita, provando fino alla fine a vincerla. Dobbiamo essere soddisfatti, anche perché credo che possiamo solo migliorare. Come inizio davvero niente male».
Se il buongiorno si vede dal mattino, allora questo sará l’anno di Gigi Castaldo: di sicuro è giá nel “corazon” dei tifosi rossoneri.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button