Ultime news

Atletico Roma in fuga, Lucchese bloccata dall’Andria

La quarta giornata del girone B di Lega Pro è ricca di spunti interessanti. Iniziamo dalla testa della classifica. Scoppia la coppia Atletico Roma – Lucchese. L’ivoriano dell’Andria Bat AlmamyDoumbia risponde al gol di Biggi e ferma gli uomini di Favarin sull’1-1: i toscani perdono così il  primo posto ad appannaggio del lanciatissimo Atletico Roma che nell’anticipo di sabato con goal di Ciofani e Caputo aveva regolato la pratica Benevento con un secco 3-0.  Se l’Atletico Roma ride, il Siracusa piange. Contro la Juve Stabia arriva la quarta sconfitta consecutiva. 5-0 il risultato finale (doppietta di Corona poi Albadoro ed in pieno recupero Raimondi e Valtulina) e zero punti in classifica ed altrettanti gol segnati per gli aretusei. Un inizio di campionato pessimo dopo la gioia del ripescaggio in prima divisione ottenuto pochi mesi fa. Pareggio a reti bianche tra Cosenza e Taranto: partita gradevole a dispetto del risultato. Il Gela invece beffa la Cavese al 94′ con D’Anna che, entrato in campo da nemmeno dieci minuti, fissa il risultato sul 2-1; gli altri due gol – entrambi giunti su calcio di punizione – portano la firma di Cruciani per i padroni di casa e Ciano per gli ospiti. La Nocerina s’impone 2-1 sul Barletta, chiudendo la pratica dopo appena 12′ con i gol di Cavallaro e Catania; i molossi soffrono nella ripresa ma il Barletta non va oltre il goal di Caccavallo a cinque minuti dalla fine. Sempre nella ripresa da segnalare anche i due legni colpiti dagli ospiti. Tre punti però meritati per la Nocerina che per sessanta minuti circa ha dettato legge sul prato del San Francesco. Illusorio vantaggio di Zeytulaev a Viareggio: i padroni di casa ribaltano il risultato con Marolda, Longobardi e D’Antoni e smorzano l’entusiasmo del Virtus Lanciano reduce dal 5-3 ai danni del Foggia che anche questa settimana non si è smentito. Pirotecnico 4-4 contro il Foligno.  Sotto di due gol ad un quarto d’ora dal triplice fischio dell’arbitro, per giunta con un uomo in meno, i satanelli paiono spacciati. Poi segnano Tomi e Laribi (doppietta per lui, autore anche del momentaneo 2-1) ed è pareggio, ma al 94′ il Foligno coglie un clamorosa traversa con Cavagna. Sorprendente il risultato, così come l’andamento dell’incontro, ma desta stupore anche la posizione in classifica del Foligno: terzo, a quota 8.
In Ternana-Pisa protagonista di giornata è l’attaccante umbro Tozzi Borsi. Il bomber trasforma il rigore decisivo accordato dall’arbitro per un contatto in area tra Gagliardi e Nolé, poi nella ripresa perde la testa e nel giro di due minuti rimedia altrettanti cartellini gialli che gli costano l’espulsione. Nonostante l’inferiorità numerica, i suoi riescono a portare a casa il primo successo stagionale, agevolati dalle numerose assenze registrate tra le fila degli avversari.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione