Ultime news

Auteri: «abbiamo ottenuto la vittoria con merito»

Il primo a presentarsi in sala stampa al termine del match è il tecnico del Barletta Sciannimanico che non nasconde la sua delusione per la sconfitta subita al San Francesco:  “abbiamo regalato i primi venti minuti alla Nocerina,” dichiara il tecnico pugliese a fine gara, “i due gol sono arrivati da errori dei nostri centrocampisti; per una squadra come la nostra è sempre difficile recuperare su un campo come questo.” Buono il secondo tempo degli ospiti: “nella ripresa siamo venuti fuori abbastanza bene,” prosegue Sciannimanico, “abbiamo creato qualche occasione, come i due pali colpiti; tra l’altro questa è la quinta traversa che colpiamo, segno che in questo avvio di campionato sta andando tutto o quasi storto.” Non solo sfortuna, ma anche errori dei suoi: “mi aspettavo qualcosa di più dai calciatori di maggior esperienza,” conferma l’allenatore biancorosso, “i tre centrocampisti non sono dei ragazzini e non possono commettere certi errori.”

Soddisfazione per Gaetano Auteri che ha conquistato la prima vittoria in campionato: “abbiamo ottenuto la vittoria con merito,”  precisa il tecnico rossonero, “se andiamo ad analizzare gli episodi abbiamo sicuramente creato di più ed abbiamo meritato il successo, nonostante l’ottimo ritorno del Barletta; per un tempo abbiamo fatto una buonissima partita.” Il calo nella ripresa è spiegato così dall’allenatore rossonero: “nel secondo tempo qualcuno è calato dopo il primo quarto d’ora,” prosegue Auteri, “un calo vistoso perché noi giochiamo su ritmi alti; su questo dobbiamo lavorare perché non si può pensare di giocare sempre al massimo, bisogna anche saper dosare le forze.” Un commento su Scalise, alla prima in campionato da titolare: “abbiamo scelto questo gruppo di calciatori perché oltre ad essere buoni calciatori sono ottime persone,” precisa Auteri, “Scalise ha fatto bene anche se nella ripresa è un po’ calato; era anche normale, però, alla sua prima gara da titolare.”

Tra i migliori in campo Catania: suo l’assist per Cavallaro e suo il gol del raddoppio. “Abbiamo avuto la fortuna di passare subito in vantaggio,” ha dichiarato l’esterno molosso, “nel secondo tempo siamo calati; il calo può essere dovuto a tanti fattori, fisici e mentali, ma questo non  deve accadere perché siamo una squadra esperta.” Grande soddisfazione anche per capitan Cavallaro, al primo gol in campionato: “desideravo il gol, soprattutto per una questione mentale,” rileva l’attaccante molosso, “vorrei dedicarlo al presidente Citarella, perché lui ha sempre creduto in me; sono felicissimo e spero che questo sia il primo di una lunga serie.” Sulla gara Cavallaro prosegue: “stiamo smaltendo il lavoro fatto in ritiro le gambe cominciano a girare; col tempo faremo sempre meglio anche se dobbiamo essere un po’ più cattivi sotto porta e chiudere prima la partita.”

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button