Ultime news

Catania incanta, un assist e un goal. Scalise concretezza e determinazione

Gori 6.5 – Il Barletta lo chiama in causa in una sola occasione e lui risponde alla grande deviando la palla in calcio d’angolo. Da sicurezza a tutto il reparto.

 

Scalise 7 – Corre come un forsennato, supporta l’azione offensiva e compie alcuni interventi decisivi in fase difensiva. Alla prima prova da titolare risponde presente.

 

Di Maio 6 – Prova ordinata e priva di sbavature, solo nel finale subisce un po’ la pressione degli avanti barlettani, come tutta la difesa rossonera.

 

De Franco 6 – Meno esperto dei compagni di reparto ha qualche incertezza in fase difensiva, ma supplisce con grinta e determinazione. Ha ampi margini di miglioramento.

 

Pomante 6.5 – Dal suo lato per oltre un’ora non è passato nessuno, nel finale anche lui va in sofferenza, ma è sicuramente una sicurezza del reparto arretrato rossonero.

 

De Liguori 6.5 – Per larghi tratti della partita ha dominato il centrocampo in lungo e in largo, si rende addirittura pericoloso in fase conclusiva. Nel finale cala lui e la squadra va in sofferenza.

 

Catania 7 – Un goal ed un assist, una grande domenica per l’esterno della Nocerina. I suoi tocchi illuminano tutto l’attacco, tutte le azioni incisive della Nocerina passano dai suoi piedi.

 

Bruno 6.5 – Appoggia la fase offensiva dando ordine alla manovra e spalleggia De Liguori quando si tratta di stringere i denti. Fondamentale per il rendimento della squadra.

 

Castaldo 6.5 – Tocca decine di palloni e li smista tutti con intelligenza e classe, ne beneficia tutta la squadra. Mostra lampi da categoria superiore, gli manca solo il goal.

 

Cavallaro 6.5 – Arriva dopo quattro partite il primo goal in Prima Divisione del capitano molosso. Ogni domenica che passa entra sempre di più negli schemi del mister, la sua è una maturazione evidente.

 

Bolzan 6 – Prima frazione solida ed ai suoi soliti livelli, nella ripresa cala a livello fisico e tutta la squadra ne risente, da comunque il suo contributo di esperienza e concretezza.

 

Filosa – sv

 

Negro 6 – Cerca di dare velocità e profondità alla squadra, non sempre ci riesce, ma combatte su tutti i palloni.

 

Galizia 6– Tiene impegnati i difensori del Barletta ogni volta che è possibile, corre su tutti i palloni fino alla fine.

 

Auteri 6.5 – La Nocerina del primo tempo è una squadra corta, determinata ed efficace. Nella ripresa lascia troppo campo al Barletta e va in difficoltà nel finale. In definitiva è una Nocerina che ha un bel futuro avanti a se.

 

Fabio Pagano, ForzaNocerina.it (FOTO CARMINE APICELLA)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Back to top button