Ultime news

Lucchese alla prova del nove tra scontri diretti in testa e in coda

Inizia con i tre squilli dell’Atletico Roma nell’anticipo giocato nel pomeriggio contro il Benevento la 4^ giornata del girone B di Lega Pro Prima Divisione. Ciofani, doppietta per lui, e Max Caputo tramortiscono i sanniti sempre più brutta copia della squadra che nelle intenzioni della proprietà avrebbe dovuto lottare per il primo posto. I capitolini ringraziano e portano a casa la quarta vittoria consecutiva in altrettante gare giocate. Dodici punti e nessuna intenzione di fermarsi tant’è che nel pomeriggio di oggi è stato ufficializzato anche l’ingaggio dell’ex Roma e Cagliari Mauro Esposito e si attende nelle prossime ore il si anche di Roberto Baronio. Se ancora non lo si fosse capito,insomma, i Caccia puntano alla seconda promozione consecutiva. La Lucchese, unica squadra al momento capace di tenere il passo dell’Atletico, è avvisata. I toscani domani saranno di scena al “Degli Ulivi”. L’Andria Bat, reduce dalla vittoria in trasferta sul campo del derelitto Siracusa, è una squadra scorbutica e da prendere con le molle. L’entusiasmo del pubblico di casa (sottoscritti 1300 abbonamenti) può fare la differenza anche se  mister Papagni è ancora alle prese con qualche problema in avanti, pochi i goal segnati fin’ora, e dovrà rinunciare ad Anaclerio, Nicolao e Moro. La Lucchese invece ha lasciato a casa Chadi, Schenetti e Marasco, quest’ultimo per squalifica.  Impegni in trasferta anche per Foligno e Virtus Lanciano. Gli umbri di Salvatore Matrecano dopo il sorprendente inizio di campionato e i sei punti conquistati nelle ultime due giornate, andranno a fare visita al Foggia. Non sarà facile per Gregori e compagni anche se contro i rossoneri visti all’opera in questo inizio di torneo tutto è possibile. Lo sa bene il Lanciano che dopo la scorpacciata di goal di domenica scorsa, dovrà vedersela contro il Viareggio di mister Scienza, in cerca di riscatto dopo il 2-0 rimediato sette giorni fa contro il Foligno. Tra le fila del Lanciano pronto all’esordio l’attaccante campano Francesco Di Gennaro, al centro di un contenzioso tra Hellas Verona e Gallipoli. La società abruzzese attendeva il visto di esecutività del trasferimento che è arrivato nel pomeriggio di oggi. Di Gennaro fungerà quindi da boa centrale nel tridente di Camplone, completato da Turchi, a destra, e Zeytulaev, a sinistra.

Non meno interessanti gli scontri diretti che metteranno l’una di fronte all’altra Cosenza e Taranto e Ternana e Pisa. Quattro squadre che hanno ambizioni di vertice e che non si possono concedere ulteriori passi falsi dopo l’inizio di torneo non brillantissimo. Stesso discorso anche se in situazioni di classifica invertite per Gela – Cavese e Juve Stabia – Siracusa.

Chiusura dedicata come sempre alla Nocerina. Gli uomini di Gaetano Auteri contro il Barletta sono chiamati a confermare quanto di buono lasciato intravedere in questo inizio di torneo. Dopo esserci andati vicini a Benevento domenica scorsa Cavallaro e compagni hanno tutta l’intenzione di centrare la prima vittoria stagionale. Tra le fila dei rossoneri non ci sarà Nigro, infortunatosi durante l’amichevole di metà settimana, mentre ha recuperato Sardo, uscito malconcio dalla sfida del Santa Colomba, che figura tra i convocati. Attenzione al Barletta però che è squadra di categoria e di sicuro verrà a giocarsi la sua gara al San Francesco tentando di portare via il punto. Sciannimanico dovrà però rinunciare agli infortunati Baraldo, D’Allocco, Picone e Simoncelli.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button