Ultime news

Nigro fuori causa, Nocerina nei guai

I guai per lui non finiscono mai. Lui è Alessandro Nigro. I guai si sono addirittura triplicati. Nel senso di una tripla frattura allo zigomo rimediata. Tutta colpa di uno scontro fortuito tra l’esterno di Eboli ed un ragazzino della Berretti. Il colpo era apparso tosto e pericoloso ma si sperava di aver evitato fratture. Così non è stato. Probabilmente c’è la necessitá di intervenire con operazione, stop di un mese in tal caso. Non ci voleva, soprattutto per il diretto interessato, avviatosi alla riconquista delle mansioni di titolare dopo un sofferto avvio di stagione causa acciacco. E non ci voleva nemmeno per Auteri: in quel ruolo aveva ricavato cose discrete e promettenti da Sardo (soprattutto domenica scorsa a Benevento) ma il fratello d’arte, uscito malconcio dal derby del Santa Colomba, doveva cedere proprio a Nigro il posto nella formazione di partenza contro il Barletta. A meno di recupero sveltissimo di Sardo, ad Auteri ora resta solamente un’altra soluzione, nella stretta attualitá, per mantenere inalterato l’equilibrio del suo 3-4-3, soluzione peraltro sperimentata in pre-campionato: portare il duttile Manuel Scalise sulla corsia laterale destra. Non è una soluzione di ripiego. Scalise è uno di quegli esterni che riescono a dare contributo soddisfacente sia a destra sia a sinistra. Il milanese ha esperienza di categoria, di sicuro è prontissimo all’uso ed in caso di chiamata dará il massimo per candidarsi a non uscire più dalle prime linee. Lui a destra, Bolzan a sinistra, Bruno e De Liguori centrali: così il quartetto di centrocampo. In difesa si va verso la riconferma del trio visto all’opera domenica scorsa a Benevento: Pomante, De Franco e Di Maio. Solo in avanti qualche dubbio c’è ancora, piccolo in veritá. Trio di partenza favorito? Sempre all’insegna della lettera C. Insomma Catania-Castaldo-Cavallaro ma attenzione alla crescita delle quotazioni e della forma di Negro, senza dimenticare le chance di Galizia. Mercato giovane: richiesta per il difensore centrale ’89 Riccio arrivata dal Real Nocera Superiore, saltato invece l’accordo del classe ’90 Polichetti col Sapri, attesa della documentazione occorrente per tesserare i giovani argentini giá nel gruppo, cioè Varisco e Rica, rispettivamente portiere ed esterno mancino.


Marco Mattiello, LA CITTA’ (FOTO: CIRO PISANI)

Back to top button