Ultime news

Cosenza a Nocera con un solo dubbio. Vannucchi firma con lo Spezia

Il Cosenza questa mattina ha sostenuto un’altra seduta di quelle toste. Due ore ricche di ogni tipo di esercizio. Niente sconti, pertanto, neanche ad un giorno dalla partita. Somma è intenzionato a lavorare come sa fare lui e scherzando con i cronisti ieri ha sottolineato come “un po’ di allenamento anni ’70 faccia bene”. Scesi sul rettangolo verde del Sanvitino i calciatori rossoblù hanno dapprima curato la parte atletica con Pincente, poi si sono dedicati completamente alle direttive del loro tecnico. La sessione tattica è stata particolarmente interessante. Sono stati provati una serie di schemi e di sovrapposizioni, cose che contro il Benevento si sono soltanto intraviste o sono state eseguite male. La partitella finale undici contro undici ha fugato ogni dubbio circa la formazione titolare che domani pomeriggio cercherà di strappar via dal San Francesco di Nocera un risultato positivo. Petrocco giocherà a guardia dei pali, mentre davanti a lui agiranno Musca, Raimondi, Fanucci e Giacomini. Cerniera di centrocampo formata da De Rose ed uno tra Coletti e Roselli, con il secondo in leggero vantaggio sul primo. La batteria dei trequartisti è quella di cui Somma si fida ciecamente: Matteini, Mazzeo e Degano sosterranno il pitone Biancolino. Squalificato Di Bari, non hanno recuperato dai rispettivi infortuni i fratelli Fiore, Ungaro, Bernardi e Chianello. In Coppa Italia, qualora mercoledì si battesse il Trapani, si disputerebbe il derby col Catanzaro al San Vito.

 

La probabile formazione:


COSENZA (4-2-3-1): Petrocco; Musca, Raimondi, Fanucci, Giacomini; De Rose, Roselli; Matteini, Mazzeo, Degano; Biancolino. A disp: De Luca, Scarnato, Olivieri, Roselli, Daud, Essabr, Gagliardi. All. Somma


Antonello Greco, www.cosenzachannel.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Back to top button