Ultime news

De Liguori è l’uomo ovunque, Scalise una furia

Gori 6 – Non viene mai impegnato dagli avanti del Cosenza e sul goal è incolpevole, la sua leadership da sicurezza all’intero reparto.

 

Scalise 7.5 – Non fa differenze di modulo, difesa a 4, esterno di centrocampo, lui corre, recupera, crossa e si propone come se fosse sempre il primo minuto, una furia.

 

Di Maio 6.5  – Visti gli avversari diretti esce alla grande dal confronto insieme ai suoi compagni di reparto, si propone anche in avanti in più occasioni. Solido.

 

De Franco 7 – E’ il meno esperto della difesa rossonera, ma oggi proprio non si nota questa differenza, Biancolino viene sostanzialmente imbrigliato da questo ragazzo che se continuerà ad applicarsi come sta facendo avrà una bella strada davanti a se.

 

Filosa 6.5 – Ha saputo aspettare il suo momento e quando il mister gli ha dato l’opportunità di giocare ha risposto presente, contro il Cosenza ha sbagliato poco e niente anche quando è stato chiamato a fare il terzino.

 

De Liguori 7.5 – E’ l’uomo ovunque di questa Nocerina, il confronto con i centrocampisti calabresi è quasi impietoso, corre il doppio ed appoggia bene anche gli avanti, distrugge e costruisce, indispensabile.

 

Catania 8 – I suoi mezzi tecnici sono noti, oggi ha dato dimostrazione di grande concretezza sotto porta realizzando due goal di grande fattura, sfiorando di poco la tripletta personale. Decisivo.

 

Bruno 7.5 – Dai suoi piedi partono quasi tutte le azioni dei rossoneri, si integra alla perfezione con De Liguori, da replay continuato la mossa con la quale si libera di due avversari e serve Catania in profondità.

 

Castaldo 7 – Tocca decine e decine di palloni, le sue aperture sono da scuola calcio, pur scontrandosi con avversari di grande esperienza li anticipa palla a terra e di testa, per la perfezione manca soltanto il goal.

 

Negro 6.5 – Meno incisivo rispetto alla gara di Roma ma ormai è un elemento consolidato di questa squadra, quando tocca palla sia ha sempre la sensazione che possa scaturire un’azione pericolosa.

 

Bolzan 6 – Corre e riparte come al solito, ma la squadra spinge più di frequente dal lato di Scalise. Non va mai in difficoltà con gli esterni cosentini.

 

Marsili 6 – Entra e si posiziona davanti alla difesa, fa in pieno il suo dovere, e mantiene alta la squadra che non rischia più nulla.

 

Nigro  – sv

 

Auteri 7.5 – Quella vista col Cosenza è la miglior Nocerina della stagione, il piccolo passaggio a vuoto di inizio secondo tempo, viene assorbito alla grande. Le trame di gioco sono precise ed efficaci, veder giocare i molossi è divertente, i due goal sono frutto di una manovra collettiva perfettamente finalizzata dai singoli. La squadra lo segue e si vede.

 

Fabio Pagano, ForzaNocerina.it (foto Carmine Apicella)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button