Ultime news

Il prossimo avversario: Ternana Calcio

UN PO’ DI STORIA. La Ternana Calcio nasce ufficialmente nel 1925, quando prende parte al primo torneo ufficiale, la Terza Divisione regionale, vinta dai rossoverdi, che vengono promossi in Seconda Divisione (attuale Lega Pro). Nel 1972 dopo anni di gavetta in serie B, gli umbri conquistano la serie A, grazie alla bravura tattica del suo allenatore, Corrado Vicini. E’ il periodo di massimo splendore. Negli anni ottanta infatti il club umbro attraversa una profonda crisi: la squadra, che si dimena tra serie C1 e serie C2, non riesce a fare il salto di qualità, nonostante una campagna acquisti piuttosto importante, che ha portato a Terni giocatori come Paolo Di Canio, Vincenzo D’Amico e Domenico Di Carlo. Gli umbri rischiano, addirittura la retrocessione tra i dilettanti, riuscendo a salvarsi solo grazie a una vittoria sul Martina. Nel 1987 la società fallisce e il campionato è concluso solo grazie alla curatela fallimentare di Alfiero  Vagnarelli. Nella stagione successiva i rossoverdi, grazie all’ingresso in società di una nuova cordata di imprenditori, guidata da Gaspare Gambino, riescono a conquistare la promozione in serie C1, battendo nello spareggio il Chieti. Nel 1992 è di nuovo serie B, grazie a un cammino trionfale in campionato, in cui gli umbri hanno sempre mantenuto la vetta della classifica. Sembra l’inizio di un periodo pieno di successi, invece arriva il fallimento,questa volta definitivo che costringe i rossoverdi nella stagione successiva a ripartire di nuovo dalla serie C1. L’appuntamento con la B è solo rimandato. Il 14 Giugno del 1998 infatti La Ternana guidata dall’ex tecnico rossonero Gigi Del Neri, batte la Nocerina per uno a zero nella finale Play Off  di Ancona. La permanenza in cadetteria dura otto anni. Solo nel 2006, infatti, sotto la Presidenza di Edoardo Longarini, la squadra retrocede in serie C1.

LO STADIO. Lo stadio che ospita le gare interne degli umbri è il “Liberato Libarati”, che ha una capienza di 22.000 spettatori.

I PRECEDENTI. I precedenti in campionato tra Ternana e Nocerina sono leggermente a favore degli umbri, che hanno collezionato sei vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte. Nell’ultima gara al “Liberati” la Nocerina bloccò la capolista Ternana sullo zero a zero.

La gara più importante che si è disputata tra le due compagini è, sicuramente, la finale dei play off del 14 giugno 1998.

LA TERNANA 2010/2011. L’obiettivo di quest’anno era senz’altro quello di inserirsi in un discorso di vertice altrimenti non si spiega la presenza il rosa di giocatori del calibro di Giubilato, D’Antoni, Della Penna,Vailatti, Tozzi Borsoi e Nolè. I risultati però non hanno dato ragione alla Ternana che dopo nove giornate naviga nelle zone medio-basse della classifica e ha già all’attivo un cambio alla guida tecnica con Nando Orsi, che ha preso il posto dell’esonerato Gobbo.

Al suo debutto domenica sul campo del Lanciano, l’ex allenatore in seconda del Livorno ha schierato i suoi con un 4-3-3, piuttosto offensivo. Tra i pali il titolare è Visi, protagonista assoluto della scorsa gara, con un paio di interventi salva risultato. In difesa il calciatore di maggiore esperienza è David Giubilato, vecchia conoscenza del calcio campano, in particolare del Napoli che l’ha avuto alle sue dipendenze in serie B. A comporre, insieme a lui il quartetto difensivo ci sono: Bizzarri, Borghetti e Imburgia. A centrocampo, l’uomo di maggiore esperienza è David D’Antoni, che conta tra le altre anche una presenza in massima serie con l’Empoli. Altro elemento molto interessante della zona nevralgica del campo è Davide Della Penna, classe ’89, centrocampista offensivo scuola Roma che è stato convocato anche in prima squadra da Luciano Spalletti e ha partecipato al campionato mondiale under 20, in Egitto nel 2009.

A completare il reparto Vailatti, un altro che ha fatto il pieno di serie B e A tra Vicenza, Torino e Livorno, De Bellis e Savi. L’attacco è affidato, invece, all’esperienza di Tozzi Borsoi e Nolè.

Per la gara contro la Nocerina mister Orsi dovrà rinunciare sicuramente a Lacheheb, infortunatosi nella gara contro il Lanciano. Ci sarà invece Giubilato che nonostante una frattura al polso, si sta allenando con una fasciatura rigida e che non ha assolutamente idea di saltare il match contro la Nocerina.

Buone notizie anche da Fabio Concas; risolti i suoi problemi ai denti il forte esterno destro torna ad essere a disposizione di Orsi come del resto Noviello che negli ultimi allenamenti si è mosso molto bene e con grande intensità,

Le buone nuove continuano, poi, con Artistico che sul finire della settimana si sottoporrà ad una visita di controllo dal professor Cerulli che darà o meno l’ok per iniziare a forzare con la preparazione. In grande progresso sono anche le condizioni di Quondamatteo che dalla prossima settimana potrebbe essere a disposizione del tecnico Orsi. Insomma, l’infermeria si sta svuotando e questo dovrebbe rivitalizzare un organico che non ha fatto bene finora ma che ha avuto mille problemi tra cui i tanti infortuni.

Poche al momento le indicazioni sull’undici che affronterà la Nocerina. Se ne saprà qualcosa di più nel pomeriggio di oggi, quando Orsi proverà uomini e schemi ad Acquasparta contro l’AM 98, formazione dell’Eccellenza umbra allenata dall’ex rossonero Fabrizio Fabris. Al momento l’unica certezza è che gli umbri domencia punteranno senza mezzi termini al risultato pieno per allontanarsi dalle zone basse della classifica.

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button