Ultime news

L’avversario: A.S. ATLETICO ROMA F.C.

UN PO’ DI STORIA. L’Atletico Roma, terza squadra di Roma, ha assunto il suo nuovo nome il 7 luglio del 2010 quando, a seguito di un sondaggio online, si è modificato il nome originario Cisco Roma. La storia della Cisco inizia nel 1998, quando l’azienda Cisco sostiene la Nuova Tor Sapienza Calcio e la fa arrivare fino in Eccellenza. Nel 2001/2002, però, la Cisco abbandona la Tor Sapienza per supportare la Collatino, squadra dilettantistica che in breve tempo risale fino alla serie  D.

Nello stesso tempo la Cisco decide di acquistare anche la Lodigiani, che era da poco stata ripescata in serie C2. In breve tempo sparisce la Collatino e la Cisco Lodigiani Calcio (nome che la nuova squadra aveva assunto) si trasforma in Cisco Roma. Siamo nella stagione 2005/2006. Nel 2006/2007 i laziali sfiorano la promozione in serie C1 ,perdendo la semifinale play off contro la Reggiana.

La promozione in Prima Divisione arriva, comunque, due stagioni dopo, quando la vecchia presidenza decide di abbandonare e di cedere ai fratelli Ciacca, che affidano la guida tecnica della squadra a Giuseppe Incocciati. La Cisco Roma  raggiunge i play off, classificandosi terza. Batte in semifinale il Brindisi e in finale il Catanzaro e conquista la tanto sospirata promozione in terza serie.

Lo stadio che ospita le gare interne è il “Flaminio”, struttura sportiva polivalente inaugurata nel 1960. Oggi ospita anche le gare interne della Nazionale Italiana di Rugby; nel 1988, invece, ha ospitato il primo storico concerto italiano della pop star americana Michael Jackson.

I PRECEDENTI. I precedenti tra Nocerina e Atletico Roma (si devono considerare Lodigiani e Cisco Roma) sono abbastanza a favore dei molossi, che in ventidue precedenti hanno ottenuto dieci vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte. Anche nelle sfide giocate al “Flaminio” la Nocerina è in vantaggio, avendo collezionato cinque vittorie, tre pareggi e tre sole sconfitte. Dando uno sguardo all’ultimo precedente, però, i rossoneri sono stati sconfitti sia in casa che in trasferta. Nella  stagione 2005/2006, infatti, i laziali espugnarono il San Francesco per due a zero e si imposero tra le mura amiche per due reti a uno.

L’ATLETICO ROMA OGGI. L’Atletico Roma di questa stagione è una squadra di tutto rispetto che, visto l’inizio di stagione, si candida seriamente alla vittoria del campionato. Nelle prime sette giornate,infatti, i capitolini hanno ottenuto sei vittorie e devono recuperare la sfida rinviata contro il Lanciano. L’allenatore è il confermatissimo Incocciati, che come modulo di gioco predilige il classico 4-4-2. Tanti calciatori di primissimo piano tra le fila dei capitolini. Il  portiere titolare è Alex Calderoni, ultimo acquisto in ordine di tempo, protagonista in serie A e in serie B con Torino e Atalanta. Il leader difensivo è il senegalese Diaw Doudu, classe ’75, che con la sua esperienza sta contribuendo a fare dall’Atletico Roma la difesa meno battuta del girone, con nessun gol al passivo. Sulle fasce agiscono Antonio Balzano e Marco Angeletti. L’altro centrale, accanto a Doudu è Emanuele Padella. Il centrocampo è, sicuramente, il reparto di maggiore qualità e quello più rinforzato nella campagna acquisti estiva. La coppia centrale è costituita dagli ex lazio Roberto Baronio e Daniele Franceschini, che hanno calcato per molti anni campi di serie A. Le corsie esterne sono affidate a De Oliveira e Mauro Esposito, che ha fatto bene nella massima serie con il Cagliari, tanto da meritare la convocazione in Nazionale e collezionare sei presenze. Nomi e numeri d’altra scuola non mancano nemmeno in attacco. La prima punta è Daniel Cofani, calciatore molto esperto della categoria. La seconda punta invece  Babù, attaccante rapido e bravo a sfruttare la profondità, scoperto da Zeman. Conta numerose presenze nel campionato cadetto con Salernitana e Lecce.

Insomma una vera e propria corazzata che al momento sembra inarrestabile. Riuscirà la Nocerina nell’impresa?  

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Back to top button