Ultime news

Auteri: «Comportamento incivile, da disadattati»

E’ un fiume in piena Gaetano Auteri quando mette piede nella sala  stampa del Menti. Ce l’ha soprattutto con un manipoli di tifosi della Juve Stabia, dei “disadattati sociali” come lui stesso li definisce, che per l’intero arco della partita gli hanno dedicato le loro attenzioni  facendolo bersaglio di liquidi organici di varia natura:  “Sono molto arrabbiato – esordisce il tecnico di Floridia – è uno schifo, non è possibile che in Prima Divisione si debba assistere a questi indecorosi spettacoli. Per tutto l’arco della partita sulla mia testa è piovuto di tutto: piscio sputi e acqua.  Non mi sono mai potuto muovere dalla panchina, sono cose che non possono passare in secondo piano. È facile – prosegue Auteri – fare simili bassezze e poi mimetizzarsi nella folla. Avrei tantissimo piacere di incontrare personalmente faccia a faccia gli autori di questo gesto”.  Poi l’allenatore rossonero passa ad analizzare la gara: “Loro sono stati molto aggressivi, hanno giocato con grande determinazione e ci hanno messo in difficoltà. Quando abbiamo iniziato a giocare palla a terra siamo finalmente rientrati in partita. Dal punto di vista della prestazione non credo che abbiamo giocato sottotono. È stato merito della Juve Stabia, molto aggressiva su ogni pallone. Non era facile giocare contro una squadra che oggi ha dato il tutto per tutto. Accettiamo il risultato, ma resta il rammarico di averla buttata via quando eravamo in vantaggio”. Dello stesso avviso il capitano Enzo De Liguori: “La Juve Stabia ci ha messo in grande difficoltà soprattutto nella prima mezz’ora di gara, poi le abbiamo preso le misure e siamo rientrati in partita. Hanno puntato tutto sull’aggressività e sulla voglia di tirarsi fuori dalla brutta situazione in cui si erano cacciati dopo la sconfitta di Terni. Per quanto riguarda la mia prestazione può capitare una giornata no. Ma credo che abbiamo ottenuto un ottimo risultato su un campo difficile. Oggi è stata una guerra e la Nocerina non ha affatto demeritato”. Sul ritorno al “Menti” da ex afferma:  “E’ normale che c’è stata un po’ di emozione quando ho rimesso piede sul campo dove sono nato calcisticamente, ma al fischio di inizio è andato tutto nel dimenticatoio e ho pensato solo alla mia squadra”. 

“Sono convinto che se la Juve Stabia giocherà sempre in questo modo, su questo campo riusciranno a vincere in poche – è la disamina di Manuel Scalise – abbiamo ottenuto un punto meritato contro un’ottima squadra – continua il difensore rossonero –  che ha puntato tutto sulla fisicità e ci ha messo in difficoltà in alcuni frangenti. Eppure eravamo riusciti a ribaltare la partita e il mio rammarico più grande è che sarebbe bastata  un po’ più di concentrazione dopo il goal dell’1-2 e ora stavamo parlando di un’altra partita”.

Per i padroni di casa il primo a presentarsi davanti a microfoni e taccuini è il centrale difensivo Fabbro, autore del vantaggio degli stabiesi: “E’ un peccato perché potevamo vincere la gara. La Nocerina mi porta bene, riesco sempre a segnare contro i rossoneri. Il gol lo dedico a mia madre e mio padre che hanno compiuto gli anni pochi giorni fa. Credo che la Nocerina si giocherà le sue chance fino alla fine con l’Atletico, ma attenzione anche al Benevento ed al Taranto.” D’accordo con il suo calciatore il tecnico Braglia: “Meritavamo di vincere la partita, purtroppo a volte commettiamo delle piccole ingenuità che ci penalizzano. Ci sono annate che vanno così: quando giochiamo alla grande pareggiamo, quando giochiamo meno bene invece perdiamo”. C’è però ottimismo per il futuro della Juve Stabia: “I ragazzi che abbiamo adesso sono tutti giocatori veri e di prospettiva. Avranno una carriera dalla B in su. Va detto che anche oggi abbiamo giocato con qualche 90 ed un 92, mentre la Nocerina è una squadra molto più esperta”. Migliore in campo dei suoi probabilmente Cazzola che è tra i più esperti: “Cazzola sta facendo un campionato strepitoso, se c’è qualche osservatore attento in giro il ragazzo è destinato a giocare in B l’anno prossimo”.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it (foto: Carmine Apicella)

Back to top button

Disabilita il blocco

ForzaNocerina.it è un sito gratuito e si sostiene grazie alle pubblicità. Ti chiediamo di disabilitare il tuo ADS Block per poter continuare la navigazione