Ultime news

Braglia: «Stimo Auteri, ma spero che il derby possa riservargli un dispiacere»

I tifosi rinnovano il proprio sostegno alla squadra. Durante la seduta di allenamento tenutasi questo pomeriggio allo stadio “Menti” i supporters gialloblù hanno incontrato i calciatori per far loro comprendere l’importanza che il derby di domenica prossima contro la Nocerina riveste per la città delle acque. Un incoraggiamento che si è poi protratto per l’intera seduta con numerosi cori intonati a favore di una Juve Stabia che sta attraversando un periodo molto particolare, caratterizzato da pochi alti e numerosi bassi. “Per la tifoseria il derby contro la Nocerina non è una partita normale, è la partita per antonomasia – dichiara mister Piero Braglia – Sino ad oggi abbiamo lasciato troppo spazio alle parole, ora è il momento di passare ai fatti. Sulla carta i rossoneri partono favoriti, ma è risaputo che nelle stracittadine può accadere di tutto. Il nostro obiettivo è quello di giocare alla pari con i nostri avversari e se ci esprimeremo come sappiamo potremmo riuscirci. E’ giunto il momento di ripagare i nostri tifosi con una vittoria di prestigio”. Per superare l’undici molosso non si dovranno commettere i tanti errori cui si è assistiti in questo avvio di stagione: “Molte volte i ragazzi scendono in campo troppo tesi e contratti, non riuscendo poi ad imporre il proprio calcio. Durante la settimana si lavora molto sotto diversi aspetti, eppure la domenica poi accade tutto e il contrario di tutto. A Terni, ad esempio, per larghi tratti sembrava di disputare la classica partitella del giovedì contro la Berretti e sapete tutti come è andata. Ritengo che i tanti giovani non rappresentino alcun problema, anzi, sono convinto che in molti faranno carriera. Dovremo solo pazientare ed attenderne l’esplosione, perché saranno loro la chiave della stagione della Juve Stabia. E’ questo il motivo che mi spinge a caricarli e strigliarli giorno per giorno senza fargli passare nulla liscio. La speranza è che sia loro, che la squadra in toto, riescano con lavoro e concentrazione ad evitare i tanti errori commessi in queste prime 11 gare”. Il tecnico toscano dedica poi parole al miele a Gaetano Auteri: “Stimo molto Auteri. Spesso ci siamo affrontati da avversari e ho sempre avuto modo di ammirare formazioni che giocano un bel calcio. In particolare i rossoneri si esprimono su ottimi livelli grazie all’apporto degli esterni Bolzan e Scalise che vanno spesso al cross dal fondo, e al lavoro a centrocampo di un De Liguori che sino ad oggi ha disputato una stagione straordinaria. Castaldo poi svaria lungo tutto il fronte offensivo e lo si può trovare in qualsiasi posizione, mentre la difesa si è assestata e soffre pochissimo. C’è poco da dire, la Nocerina ha allestito una rosa competitiva, anche se ha sposato una politica molto diversa dalla nostra, come testimoniato dall’assenza di under tra i titolari. Rivolgo i miei complimenti ad Auteri per il suo operato, ma spero che il derby possa riservargli un dispiacere”. E per fermare la capolista Braglia confessa di aver optato per una novità alquanto originale: “Ho deciso di non far vedere alla squadra alcun filmato sui nostri avversari, così da indurli a concentrarsi esclusivamente sulla propria performance: spero in tal modo di poter contare su una Juve Stabia più rilassata e consapevole delle proprie potenzialità, magari come quella vista a Pisa, dove in nove uomini abbiamo disputato un match straordinario”. Una brutta tegola si è però abbattuta sulle vespe in vista di domenica: il bomber Giorgio Corona, in permesso per motivi familiari, non si è infatti allenato questa settimana e rientrerà in gruppo solo domani. Per far fronte alla sua possibile assenza, il tecnico ha sperimentato ieri un tridente offensivo con Mbakogu ad operare da punta centrale. Quasi certo il forfait di Maury, sono invece in via di recupero Valtulina e Raimondi, con Davì che potrebbe esser tenuto a riposo con Danucci al suo posto.

 

Gioacchino Roberto Di Maio, www.stabiachannel.it

Back to top button