Ultime news

Disciplinare: ”stangata” sulla Cavese (-5)!

La Commissione Disciplinare si è pronunciata oggi, in merito ai deferimenti relativi alle società inizialmente inadempienti all’atto dell’iscrizione al campionato in corso. Attesa quanto forte la “stangata” subita dalla Cavese, penalizzata di cinque punti per varie inadempienze, con l’inibizione di 13 mesi ad Adolfo Accarino, amministratore unico e legale rappresentante della Società Sportiva Cavese. Queste le violazioni:

 

1) il mancato deposito presso la Lega Italiana Calcio Professionistico, entro il termine del 30 giugno 2010, della fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di € 400.000,00

 

2) il mancato deposito, entro il termine del 30 giugno 2010, della dichiarazione attestante l’avvenuto pagamento delle ritenute IRPEF e dei contributi ENPALS, riguardanti gli emolumenti dovuti, fino al mese di aprile 2010 compreso, ai tesserati, ai lavoratori dipendenti e ai collaboratori addetti al settore sportivo, con contratti ratificati dalla Lega competente;

 

3) il mancato deposito, entro il termine del 30 giugno 2010, della dichiarazione attestante l’avvenuto pagamento dei tributi IRES, IRAP e IVA;

 

4) il mancato ripianamento, entro il termine del 6 luglio 2010, della carenza patrimoniale di € 197.285,00;

 

5) il mancato superamento, entro il termine del 6 luglio 2010, della situazione prevista dall’art. 2482 ter C.C. risultante dalla relazione semestrale al 31 dicembre 2009, cioè la riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale, dovuto a perdite d’esercizio e/o di periodo.

Nel girone B, un punto di penalizzazione ciascuno anche a Foggia e Foligno. Nel girone A, invece, due i punti di “handicap” assegnati alla Salernitana, ed all’inibizione di 8 mesi a Francesco Rispoli, amministratore unico e legale rappresentante della Salernitana, per le seguenti inadempienze

 

1) il mancato pagamento entro il termine del 25 giugno 2010 degli emolumenti dovuti, fino al mese di aprile 2010 compreso, ai tesserati, ai lavoratori dipendenti ed ai collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati dalla Lega competente;

 

2) il mancato pagamento entro il termine del 30 giugno 2010 dei contributi ENPALS riguardanti gli emolumenti dovuti fino al mese di aprile 2010 compreso, ai tesserati, ai lavoratori dipendenti ed ai collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati dalla Lega competente.

Altre penalizzazioni, infine, sono state inflitte ad Ascoli (3 punti), Catanzaro (1 punto), Sangiovannese (4 punti), Spal (1 punto), Rodengo Saiano (1 punto), Villacidrese (5 punti) e Canavese (2 punti).


Giuliano Pisciotta

Back to top button