Ultime news

Cassia: «bella gara e vittoria meritata»

È Loreno Cassia a parlare alla stampa al termine del match contro il Lanciano; il tecnico in seconda dei molossi, in panchina per la squalifica di Auteri, analizza così il match disputato al Biondi: “abbiamo giocato una buona gara,” precisa Cassia, “abbiamo avuto la giusta concentrazione e la giusta attenzione contro una squadra tosta; la Nocerina ha meritato il successo: abbiamo creato molto, siamo scesi in campo giocando come sappiamo, ma non siamo stati bravi a chiudere la partita quando ne abbiamo avuto l’occasione.” Il vantaggio sulle inseguitrici aumenta ma Cassia evita voli pindarici: “in questo momento non dobbiamo guardare la classifica: siamo consapevoli della posizione occupata e del vantaggio sulle inseguitrici ma dobbiamo tenere sempre i piedi per terra; ora ci godiamo questo successo e da Martedì cominceremo a pensare alla sfida contro il Pisa, una squadra che ha appena cambiato allenatore e che sarà un avversario duro da affrontare.” Al termine della gara anche il direttore generale Bruno Iovino si concede alle domande della stampa: “abbiamo ottenuto una vittoria meritata,” dichiara il dirigente rossonero, “sono tre punti importanti perché sono ottenuti contro un’ottima squadra, con giocatori importanti.” Iovino commenta anche il momento dei rossoneri: “possiamo anche guardare la classifica ma l’importante è non montarci la testa,” ammonisce il d.g. molosso, “guai ad essere presuntuosi o ad illuderci di aver già ottenuto qualcosa; bisognerà giocare partita dopo partita ed a fine stagione faremo i conti.”

Soddisfazione per Bolzan, al primo gol in rossonero: “è la prima volta in carriera che segno su punizione diretta,” dichiara l’esterno sinistro molosso, “vorrei dedicare questo gol alla mia famiglia, che vedo poco durante anno per la distanza, ed ai tifosi rossoneri, che ci fanno giocare sempre in casa; oltre ai sette punti di vantaggio su Benevento ed Atletico Roma sono importanti anche i tredici che abbiamo avanti rispetto alla zona play-off: un margine che anche da questo punto di vista ci da una certa tranquillità.” Altro protagonista del match è Gigi Castaldo: “non ci aspettavamo un finale di girone d’andata così,” precisa il bomber, “sono contento del gol ma non è importante chi segna, l’importante che la squadra continua a fare così bene.” Complimenti per la Nocerina anche da Camplone, tecnico del Lanciano: “i nostri avversari hanno meritato il successo,” ha dichiarato l’allenatore abruzzese, “noi abbiamo la sindrome delle gare casalinghe: riusciamo solitamente a giocare meglio in trasferta; la Nocerina, invece, sta facendo un campionato a sé e per come sta giocando adesso, anche confrontandola con le altre squadre affrontate, sembra difficile trovare una rivale vera.”

 

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it (foto: Carmine Apicella)

Back to top button