Ultime news

Di Maio e Gori guidano la Nocerina alla vittoria

Gori  –  7 – Mai impegnato dagli avanti siciliani, si supera sull’unico tiro in porta di Stamila salvando il risultato.


Scalise – 6.5 – Prestazione di quantità più che di qualità, spinge come un ossesso e sfiora anche il goal in un’occasione, qualche errore di troppo in fase di appoggio.

 

Di Maio – 7 – Mai impegnato dagli avanti siciliani si lancia in avanti ad ogni occasione, sfiora il goal a metà ripresa e da vero centravanti firma la vittoria nel finale.


De Franco – 6.5 – Preciso e solido in tutti gli interventi, combatte tutta la partita con un grande attaccante come Franciel non sfigurando minimamente.

 

Nigro – 6.5 – Ormai è diventato una sicurezza anche sulla linea dei difensori, non soffre mai e riesce a proporsi con successo anche in fase offensiva.

 

De Liguori – 6.5 – Parte a sinistra, poi si sposta al centro, chiude e propone come al solito, nel finale tira un po’ il fiato, per la prima volta in sedici partite. Applausi.

 

Catania – 7- E’ l’attaccante più incisivo del tridente di mister Auteri, Nordi gli nega un goal e mezzo, nel finale è suo l’assist per il goal vincente di Di Maio.

 

Bruno – 7 – Nella prima parte giganteggia, tagliando il campo come suo solito, nella ripresa cala un po’ ma riesce comunque a mantenere corta la squadra ed a distribuire ottimi palloni.

 

Castaldo – 6 – E’ il solito Castaldo per la prima mezzora, smista palloni che è un piacere, sfiora il goal in due occasioni, poi cala vistosamente soffrendo la difesa molto arcigna del Gela.

 

Marsili – 6.5 – E’ un giocatore ricostruito, di fianco a De Liguori e Bruno riesce a ritagliarsi un ruolo importante e gioca una partita senza sbavature.


Negro – 6 – Soffre i continui raddoppi degli esterni siciliani, prova continuamente a rendersi pericoloso, nel finale è a corto di fiato.


Sardo –  sv

 

Cavallaro – 7 – E’ un rientro importante il suo, va via alla sua maniera in tre quattro occasioni e mette palloni molto pericolosi al centro, sua la punizione che ha dato il via all’azione decisiva.

 

Galizia – sv.

 

Auteri – 6.5 – La Nocerina fa un po’ più fatica del solito per venire a capo del Gela, ma non molla fino alla fine senza mai perdere il filo del gioco. La squadra ha dato un’altra prova di solidità e aggressività.


Fabio Pagano, ForzaNocerina.it (foto: Ciro Pisani)

Back to top button