Ultime news

Virtus Lanciano – Nocerina: le pagelle

Gori – 7.5 – E’ come il vecchio slogan della Rai, di tutto di più. Per batterlo il lanciano deve fare gli straordinari, una sola piccola incertezza in uscita alta nel finale, Sfiora la perfezione.

 

Scalise – 6 – Corre come al solito, ma spesso lo fa con poco costrutto. Si batte in difesa ma aiuta poco sul fronte offensivo, una partita sufficiente, ma ci ha abituato a molto di più.

 

Di Maio – 6.5 – Si trova contro uno dei migliori attacchi del girone per qualità individuali ma non subisce, anzi regge come al solito.

 

De Franco – 6.5 – Di Gennaro è un centravanti difficile da controllare, ma il giovane difensore rossonero risponde colpo su colpo e non sfigura nonostante la rete del centravanti abruzzese.

 

Nigro – 6.5 – Altra prova sopra la sufficienza per questo jolly difensivo che ogni domenica gioca sempre meglio, pregevoli alcune chiusure e ripartenze palla al piede.

 

De Liguori – 6.5 – Ha sofferto un po’ più del solito il centrocampo avversario, una volta prese le misure a De Cecco ingaggia una battaglia senza esclusione di colpi col capitano del Lanciano.

 

Catania – 6.5 – Sbaglia qualche conclusione di troppo, ma il passaggio che da il via all’azione del secondo goal vale da solo il prezzo del biglietto.

 

Bruno – 7 – Anche lui si trova di fronte degli avversari di gran livello, non molla un centimetro e taglia il campo con la consueta precisione.

 

Castaldo – 7 – Le palle alte sono tutte sue, mette a terra un’infinità di palloni e li smista con la consueta sapienza tattica. Mette la firma sulla vittoria dei Molossi concludendo un’azione perfetta dei suoi compagni di squadra.

 

Negro – 6 – Svaria su tutto il fronte offensivo e serve a Castaldo il pallone del raddoppio, meno concreto del solito, spreca una buona occasione per chiudere il match.

 

Bolzan – 7 – Gran corsa, gran difesa e supporto all’azione offensiva sono qualità che gli vengono unanimemente riconosciute, che sapesse calciare anche punizioni alla Mario Corso lo scopriamo oggi. Determinante.

 

Cavallaro – s.v.

 

Pomante  – s.v.

 

Marsili –  s.v.

 

Auteri / Cassia – 7 – La squadra soffre, gioca, non rinuncia mai a cercare la via della rete anche quando sarebbe il caso di rallentare i ritmi, è il marchio di fabbrica del Mister. La Nocerina è troppo bella per essere vera.

 

Fabio Pagano, Forza Nocerina.it

Back to top button