Ultime news

Anticipo 20^giornata: l’Atletico cala il tris

ATLETICO ROMA – PISA 3-1

 

Marcatori: 17′ Mosciaro (P); 35′ Pelagias (AR), 58′ Franchini (AR), 65′ rig. Ciofani (AR).

 

ATLETICO ROMA (4-2-3-1): Ambrosi; Mazzarani, Doudou (54′ Padella), Pelagias, Angeletti; Baronio (83′ Romondini), Miglietta; Esposito, Caputo, Franchini (86′ Babù); Ciofani. A disposizione: Previti, Tombesi, Chiappara, Chiaretti. Allenatore: Incocciati.

PISA (4-3-1-2): Lanni; Ton (52′ Audel), Bizzotto, Gimmelli, Sereni; Fanucchi, Passiglia, Favasuli (67′ Guidone); De Oliveira Pedro (79′ Ilari); Carparelli, Mosciaro. A disposizione: Pugliesi, Cerone, Miani, Reccolani. Allenatore: Semplici.

Arbitro: Sig. Daniele Ceccarelli di Terni.

Note: Cielo sereno e terreno di gioco in condizioni mediocri. Temperatura: 9°C. Spettatori 500 circa spettatori. Recupero: primo tempo 2 ‘, secondo tempo 4’. Ammoniti: Doudou, Padella (AR); Ton, Sereni, Passiglia (P). Espulso al 68′ Fanucchi (P). Angoli: 6-2 a favore dell’Atletico Roma.


L’Atletico Roma porta a casa la quarta vittoria consecutiva rifilando tre goal in rimonta al Pisa, che regge solo un tempo prima di cadere sotto i colpi degli uomini dell’ex Incocciati. Vittoria che vale oro quella dei capitolini, che si portano a sole quattro lunghezze dalla capolista Nocerina, in attesa del big match di lunedì fra i rossoneri e il Benevento.

Sono i nerazzurri a passare inaspettatamente in vantaggio al 17′ con Mosciaro su cross di De Oliveira tra le proteste dei padroni di casa per un presunto fallo di mano. Al 35′ l’Atletico Roma trova il meritato pareggio. Baronio ispira da calcio di punizione e Pelagias di testa, su respinta di Lanni, insacca. Il primo tempo si chiude sul parziale di 1-1.

Nella ripresa l’Atletico Roma appare un pò più deciso di un Pisa che stenta a decollare e al 58′ i padroni di casa completano la rimonta. Fatale ancora un calcio di punizione di Baronio che pesca Caputo fuori area; sul suo tiro, sporcato dalla difesa toscana, Franchini, forse in posizione di fuorigioco, è lesto ad intercettare il pallone e a piazzarlo all’angolino alla sinistra di Lanni. Passano cinque minuti e L’Atletico cala il tris. Su un ribaltamento di fronte Esposito viene atterrato da Passiglia appena entrato in area di rigore; l’arbitro non ha dubbi e comanda il penality. Dagli undici metri va il solito Ciofani che realizza spiazzando Lanni. Piove sul bagnato per il Pisa, che al 68′ rimane in dieci per l’espulsione di Fanucchi per un brutto fallo a metà campo su Franchini. I nerazurri si spengono piano piano, cercando inutilmente di reagire. Finisce 3 – 1, fa fasta l’Atletico per il Pisa è notte fonda e la classifica si fa sempre più preoccupante e pericolosa.

 

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it

Back to top button