Ultime news

Auteri: «Derby tirato, abbiamo dimostrato autorevolezza»

Molto soddisfatto l’allenatore rosssonero Gaetano Auteri, che si presenta in sala stampa con il volto disteso e sorridente:” E’ stato un derby molto corretto, tirato dal punto di vista agonistico. La Cavese ha messo grande aggressività in mezzo al campo ed è stata anche un po’ favorita dalle pessime condizioni del terreno di gioco, che non ci ha permesso di esprimere il nostro solito calcio Siamo stati bravi a calarci nella realtà della partita e abbiamo dimostrato autorevolezza. Il nostro obiettivo è quello di proporre sempre gioco e lottare per ottenere i tre punti. Con il passare dei minuti siamo stati bravi a prendere il sopravvento sull’avversario”. Fondamentale per chiudere la gara l’ingresso di Marsili, bravo a procurarsi il rigore del due a zero:” Marsili ha avuto un ottimo impatto sulla gara. Sono felice di avere a disposizione un gruppo composto da tanti bravi giocatori, che danno sempre il massimo quando sono chiamati in causa. Dopo la vittoria di oggi e il contemporaneo pareggio del Benevento non si può non guardare la classifica e cominciare davvero a sognare. Auteri, comunque, continua a predicare calma:” Quello che avviene all’esterno non ci appartiene. Pensiamo solo a quello che avviene in campo e a fare sempre meglio. Da parte nostra c’è sempre il giusto atteggiamento e i ragazzi danno il massimo in allenamento. Dobbiamo dimostrare in campo le nostre capacità. Mancano ancora tante partite e la strada da percorrere è ancora lunga”. L’unico neo della gara è l’espulsione di Bruno, che salterà il derby contro il Benevento:” La prima ammonizione, a mio modo di vedere, è stata un po’ esagerata. Ci dispiace aver perso Bruno ma mi auguro che chi lo sostituirà non ne farà sentire la mancanza”. Nessuno scontro tra le due tifoserie:” E’ stato tutto sotto controllo. Le due tifoserie hanno dimostrato grande maturità. La Campania, da questo punto di vista, ha dato un grande esempio. Mi auguro che in futuro le cose vadano ancora meglio”.

Di umore decisamente diverso il tecnico della Cavese Rossi, comunque soddisfatto della gara dei suoi:”: Per un tempo e mezzo abbiamo giocato alla pari contro la prima in classifica. Abbiamo commesso un ingenuità colossale e abbiamo regalato il vantaggio alla Nocerina. Siamo riusciti a farci anticipare da Negro, che era da solo in area contro tre. Nel momento in cui siamo andati in superiorità numerica non siamo riusciti a imbastire una reazione. Si devono trovare le risorse per cercare di rientrare in partita.” Nessuna richiesta per il mercato di riparazione:” La Cavese se lotta per la salvezza deve avere per forza qualche limite. Così come siamo possiamo giocarci la salvezza con le altre squadre. Ci sono giocatori che possono e devono fare un po’ di più di quello che hanno fatto oggi”. Parole di elogio per la Nocerina, che secondo Rossi è la squadra più forte del campionato:”La Nocerina è indiscutibilmente la squadra più  forte del campionato perché  ha un ottimo organico e un’ ottima organizzazione di gioco. Complimenti alla società che ha allestito una rosa così competitiva e all’allenatore, che riesce a far esprimere ai suoi calciatori un gioco molto pratico ma anche bello da vedere.

Uno dei migliori in campo è stato, sicuramente, capitan De Liguori, felice della vittoria, merito di tutto il gruppo: “Non è facile venire a Cava e vincere una partita così difficile e delicata. Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà perché la Cavese aveva bisogno di punti e ci ha lasciato pochi spazi. Nella ripresa abbiamo giocato meglio, perché siamo riusciti a giocare come sappiamo fare meglio: palla a terra e verticalizzazioni per gli attaccanti”. Dispiacere per Bruno, che mancherà nella gara contro il Benevento:” Bruno ha fatto un ottima gara, come tutti. Forse è stato molto condizionato dall’ammonizione subita a inizio gara, perché aveva paura di fare il secondo fallo e di essere espulso”.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it (foto: Ciro Pisani)

Back to top button