Ultime news

Bolzan stringe i denti

Cuore, polmoni e tanta voglia di mettersi a disposizione della squadra: queste le qualità di Riccardo Bolzan, uno dei calciatori più impiegati da Gaetano Auteri in questa prima parte di stagione. La sua settimana non è stata sicuramente facile, a causa di qualche problema fisico di troppo, ma l’ex Taranto non è tipo da gettare la spugna al primo intoppo:  “Stringerò i denti, poi domenica prossima c’è la sosta e avrò tutto il tempo per recuperare. L’impegno con il Barletta non va assolutamente preso sotto gamba, psicologicamente questa gara è la più difficile da preparare di tutti gli impegni di questo 2011. I match contro Cavese e Benevento erano molto sentiti dai tifosi. In questo caso potrebbe essere normale un calo di concentrazione. Sarà un ulteriore banco di prova per giudicare il nostro grado di maturità”. Nessun pensiero alla doppia gara in trasferta e alla sfida tra Atletico Roma e Benevento: “Siamo concentrati su Barletta e per nostra abitudine non guardiamo ai risultati degli altri, anche se a questo punto della stagione sarebbe piuttosto normale farlo. Andiamo avanti per la nostra strada, sperando di fare sempre meglio. Lunedì scorso  – continua il difensore – è stato un peccato non riuscire a casa l’intera posta in palio. Sapevamo che sarebbe stato impossibile vincere tutte le partite in casa. La legge dei grandi numeri imponeva uno stop prima o poi. Il rammarico più grande è stato quello di non saper gestire una gara che si era incanalata sui binari giusti per noi, con il doppio vantaggio. Ci deve essere da monito per il futuro, già a partire da Barletta”.

L’ultima battuta è tutta per i tifosi molossi che anche al “Putilli” non faranno mancare il proprio supporto alla Nocerina: “Non avevo dubbi sul fatto che saranno numerosi anche a Barletta. Ormai non mi meravigliano più, anche se a Cava e contro il Benevento l’emozione nel vedere tutto quella gente a sostenerci è stata indescrivibile soprattutto per me che non sono abituato a questi numeri. Sono eccezionali anche nelle piccole cose, basta pensare a quanta gente segue gli allenamenti settimanali. Secondo me è un bene averli dalla nostra parte ed è vero quando si parla di dodicesimo uomo in campo perché sono sempre capaci di infonderti quella carica in più”    

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it (foto: Ciro Pisani)

Back to top button