Ultime news

C’è la capolista, biglietti più cari

E’ aperta la caccia al biglietto per Cavese-Nocerina. Sono stati resi noti ieri i prezzi dei tagliandi per entrare allo stadio “Simonetta Lamberti” per assistere al derby, con un leggero aumento dovuto soprattutto all’importanza della partita stessa. In prevendita i biglietti per la tribuna centrale poltroncine costeranno 32 euro (ridotto 28), la tribuna laterale coperta 26 (ridotto 23), la tribuna scoperta 20 (ridotto 18), i distinti 15 (ridotto 12), la curva Sud 10 (ridotto 8), mentre i ragazzi pagheranno 5 euro. Tutti questi prezzi al botteghino saliranno di poco, mentre i biglietti per la curva Nord, riservata ai tifosi nocerini, costeranno 14 euro (12 + 2 di prevendita). Ha il crisma dell’ufficialitá il ritorno in biancoblù di Tony D’Amico, con un contratto firmato fino al giugno del 2012 che attende di essere depositato in Lega. Sta ora al centrocampista di Pescara convincere, con grandi prestazioni, quella parte di pubblico metelliano che non gli ha perdonato il passaggio al Foggia, e il calciatore ne è in grado. Resta nebulosa invece la questione relativa a Sergio Ercolano, il possente attaccante dell’Aversa Normanna che è stato spesso accostato alla Cavese, dove aveva giá giocato nel recente passato: c’è stato chi ha ipotizzato uno scambio alla pari Ercolano-Turienzo, ma l’idea è stata smentita. «Turienzo fa parte del gruppo» ha commentato Spatola, anche se siamo ancora agli inizi del calciomercato e fino a fine mese può succedere di tutto. Gerardo Alfano, ex di turno, aspetta con interesse il derby con la Nocerina prima in classifica. «Come ex spero di riuscire a giocare con una marcia in più. Per noi è una partita particolare per diversi motivi – afferma Alfano – perché dobbiamo salvarci, per la cittá di Cava, perché arriva la Nocerina che è prima in classifica, e perché alla Nocerina vogliamo dare un dispiacere – il centrocampista della Cavese si aspetta uno stadio pieno – Spero che il “Lamberti” sia ricolmo di entusiasmo da una parte e dall’altra, e soprattutto spero che non succeda niente né allo stadio né fuori dallo stadio. Il prefetto ha dato fiducia ad entrambe le tifoserie, quindi penso che lo sport possa trionfare – sul campo sará un derby difficile per la squadra peggio classificata – Penso che troveremo una Nocerina in grado di impostare il gioco per vincere, come fa spesso in tutte le partite. Noi comunque abbiamo lavorato tanto e bene». (o. s.)


fonte: La Città

Back to top button