Ultime news

Castaldo pronto per il derby

“Ma la partita non si gioca domani?” Così Emanuele Catania al momento di mettere piede sul sintetico di Pucciani per l’allenamento di rifinitura sorpreso dai tanti tifosi presenti  che come al solito non hanno fatto mancare il loro incitamento. Qualche coro dovuto anche alla grande soddisfazione nel vedere Gigi Castaldo nuovamente arruolabile, dopo la febbre che  ieri lo ha tenuto lontano dal campo, un’ovazione quando Gaetano Auteri si avvicina alla rete: “Siamo contenti che siete qui questa sera – afferma il tecnico rivolgendosi ai tifosi – ma abbiamo bisogno di concentrarci se vogliamo vincere la partita” e come per magia sullo stadio cala un silenzio quasi irreale. La seduta entra nel vivo, l’allenatore di Floridia cura con la solita dovizia sia la parte atletica che quella tattica, con particolari accorgimenti utili a contrastare il   4-3-2-1 con il quale il Benevento probabilmente si schiererà in campo domani sera. Prima del rompete le righe e di qualche esercizio di scarico la solita partitella a ranghi misti. In casacca gialla spazio ad Amabile tra i pali; Di Maio, Servi e Nigro in difesa; Scalise, Pepe, Marsili e Sardo a centrocampo; Galizia, Castaldo e Catania in attacco. Per i rossi Gori in porta; Perricone, De Franco e Pomante in difesa; Riccio, De Liguori, Bruno e Bolzan a centrocampo; Negro, Cavallaro e Petrilli in attacco.

Nessuna indicazione utile a capire quale sarà la formazione titolare domani sera. Non dovrebbero esservi, comunque, grosse sorprese; si va verso la conferma in blocco della squadra che ha battuto la Cavese, con Marsili che andrà a sostituire lo squalificato Bruno.

Alla fine della seduta non potevano mancare le parole del protagonista più atteso, Gigi Castaldo, che spera di poter conquistare bottino pieno domani, a parziale vendetta del pareggio della gara di andata:” Non è importante chi segna. L’essenziale è giocare una buona partita e portare a casa l’intera posta in palio”. L’unica squadra che sembra tenere il passo della Nocerina è l’Atletico Roma, ancora vittorioso sabato pomeriggio, contro il Pisa:” Anche se l’Atletico non avesse vinto noi, comunque, saremmo andati in campo con un unico obiettivo: la vittoria. Ad ogni buon conto dobbiamo allontanarli di nuovo, vincendo domani la nostra gara”. Episodio molto particolare all’inizio dell’allenamento che ha coinvolto proprio Castaldo. Un tifoso, ansioso di sapere le condizione dell’attaccante, ha voluto verificare di persona la sua temperatura, toccandogli la fronte. Un sorriso per Castaldo, entusiasta soprattutto di aver recuperato subito da una brutta influenza: “Sono pronto e a disposizione. Fortunatamente in due giorni sono riuscito a lasciarmi alle spalle questa febbre fastidiosa”.

La temperatura del tifo invece continua a salire. I tagliandi per la gara sono quasi tutti esauriti l’attesa cresce con il passare delle ore. Da Benevento, invece, sono previsti circa duecento sostenitori, che partiranno con dei pullman e con qualche auto privata. L’augurio di tutti è che ci sia un grande spettacolo sia in campo che sugli spalti, degno di due grandi squadre come Nocerina e Benevento. 

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button