Ultime news

De Martino: «Grazie Nocerina!»

La voglia di rimettersi in gioco e di ricominciare dopo il brutto infortunio e qualche annata non all’altezza delle precedenti, è quanto traspare dalle parole di Raffaele De Martino, secondo acquisto di gennaio della Nocerina: “Posso solo ringraziare il club rossonero per l’opportunità che mi è stata data – afferma il centrocampista ex Roma e Udinese –  per me che sono nato a Nocera Inferiore è un onore vestire la casacca della Nocerina. Dopo le esperienze in A e in B, non ho nessun problema a ricominciare dalla Prima Divisione anzi per me sarà uno stimolo ulteriore. Ho voglia di dimostrare che non sono assolutamente un calciatore finito”. La  storia di Raffaele Di Martino è simile a quella di tantissimi giovani di belle speranze. Settore giovanile in un grande club come la Roma, l’esordio in serie A e tanti sogni. Poi il momento di farsi le ossa: prima l’esperienza in Svizzera con la maglia del Bellinzona, quindi il ritorno in Italia con l’approdo al Treviso fresco fresco di ripescaggio in serie A.  L’anno successivo arriva l’Udinese. Il 20 dicembre 2006 con la maglia bianconera segna il suo primo gol nella massima serie contro l’Atalanta con un bolide dal limite al termine di un’azione che vide protagonisti due calciatori del calibro di Di Natale e Dossena. Per lui anche tutta la trafila della nazionali giovanili, dall’under 18 alla mitica under 21. Poi il grave infortunio che frena la sua ascesa nella stagione 2007/08. Un anno di stop ed il grande calcio che si allontana. Nell’estate del 2008 decide di ripartire dalla B con la maglia dell’Avellino. Ma per tutto il club irpino sarà una stagione da dimenticare e questo non favorisce certo il riscatto di De Martino. Nel Crotone la sua ultima esperienza, prima di restare senza squadra. Ora De Martino è pronto per una nuova scommessa: “Mi manca un po’ il ritmo partita, ma sto lavorando intensamente con lo staff tecnico per tornare ai livelli di un tempo. Spero che da qui alla fine del campionato avrò l’opportunità di inserirmi in questo splendido gruppo e di ritagliarmi un mio spazio riuscendo magari a riconquistare la B insieme alla Nocerina“.

Questa mattina intanto sul sintetico di Pucciani la Nocerina ha svolto il suo ultimo allenamento settimanale prima del rompete le righe e dei tre giorni di riposo concessi da Auteri alla truppa rossonera. Lavoro prettamente atletico tenuto conto della sosta di domenica. Non c’era Max Marsili, affetto da varicella mentre Castaldo si è allenato a parte. Si riprenderà martedì pomeriggio per iniziare a preparare la trasferta di Viareggio, magari con un Francesco Ripa in più. Tutto dipenderà da come evolverà la trattativa con la Pro Patria, club proprietario del cartellino dell’ex attaccante del Sorrento. Purtroppo in seno al club bustocco regna il caos e tra presidenti e dirigenti che vanno e vengono, risulta difficile anche capire chi effettivamente ha potere di firmare un eventuale accordo con la Nocerina. Una situazione ingarbugliata che il DS rossonero Ivano Pastore, da quest’oggi a Milano, cercherà di sbrogliare nelle prossime ore.

 

Carmine Apicella, ForzaNocerina.it

Back to top button