Ultime news

Una maglia per due, ballottaggio Nigro-Pomante

Ultimo allenamento per la Nocerina prima del derby con la Cavese di domani pomeriggio. Tutti presenti questa mattina sul sintetico di Pucciani, eccezion fatta per il lungodegente Filosa e per Pepe ancora alle prese con una brutta influenza. I due, ovviamente, non sono stati convocati.

Seduta dedicata in modo particolare al lavoro atletico, con particolare attenzione ai cambi di direzione e allo scatto sul breve.

Solita partitella dieci contro dieci a metà allenamento. In casacca gialla Auteri ha schierato: Gori in porta; Di Maio, De Franco e Pomante in difesa; Nigro, Sardo, De Liguori e Marsili a centrocampo; Galizia e Negro in attacco. In casacca rossa Amabile tra i pali; Riccio, Perricone e Servi in difesa; Scalise, Bruno e Bolzan a centrocampo; Castaldo, Catania e Cavallaro di punta. Come al solito nessuna indicazione per la formazione titolare, anche se si va verso la conferma dell’undici che ha battuto il Pisa, con l’unico ballottaggio Nigro-Pomante, con il primo leggermente favorito. Molto tonici e in condizione Massimiliano Marsili e Salvatore Galizia, che sente la partita in modo particolare, visti i suoi trascorsi alla Cavese.

A margine della seduta Gaetano Auteri ha espresso le sue opinioni sulla gara e sul momento delle due formazioni:” Se guardiamo la classifica ci accorgiamo che ci sono tanti punti di distacco tra noi e la Cavese. Non dimentichiamo che i punti si conquistano attraverso le prestazioni. Quindi niente è casuale. La Cavese, comunque, è un ottima squadra e per me, da addetto ai lavori, ha totalizzato ventidue punti. Sono sicuro che, nonostante la penalizzazione, riusciranno a raggiungere la salvezza. Hanno un ottimo organico e senza i punti di penalità avrebbero potuto lottare tranquillamente con le prime della classe”. Un plauso anche ai tifosi, che attendono con molta ansia questa gara:” Il supporto del pubblico lo abbiamo sempre avuto alla grande, anche in trasferta dove si sono mossi almeno ottocento tifosi e non ci hanno mai fatto sentire soli. Noi giocheremo la nostra solita partita determinata, attenta e cattiva agonisticamente, con la speranza che possano tornare a casa soddisfatti”.

Un appello al buon senso non poteva mancare, vista la sensibilizzazione fatta in settimana dalle due società:” Sono tranquillo e sono sicuro che non succederà niente. Le barbarie appartengono al terzo mondo. Rivalità e sfottò sono assolutamente concepibili, ma niente di più. I calciatori in campo daranno l’esempio”.

 

Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button