Ultime news

Auteri: «successo meritato, la B è più vicina»

È una Nocerina bella e vincente e gran parte del merito è del suo condottiero, Gaetano Auteri, che al termine dell’ennesima impresa elogia i suoi ragazzi: “sono soddisfatto della gara disputata dalla Nocerina,” dichiara in sala stampa l’allenatore rossonero, “abbiamo giocato con grande aggressività e siamo stati sempre propositivi anche se abbiamo peccato di lucidità in alcuni momenti decisivi, mancando la conclusione a rete; potevamo chiudere prima una partita che è rimasta troppo a lungo in bilico: nel complesso, comunque, siamo stati superiori sul piano fisico e del gioco ai nostri avversari.” Una squadra che ha numeri incredibili e che ormai vede da vicino la promozione: “la vittoria odierna non è ancora il suggello finale al campionato” puntualizza Auteri, “mancano ancora nove partite alla fine del torneo però sappiamo che ci manca davvero poco per centrare l’obiettivo; ai ragazzi non mancheranno le motivazioni nelle prossime gare, anche perché molti di loro potrebbero approdare per la prima volta in B”

L’Atletico Roma non è venuto al San Francesco a far barricate; la conferma dalle parole del suo tecnico Incocciati: “per noi continua il periodo difficile,” precisa in sala stampa il tecnico capitolino, “oggi abbiamo fatto di tutto per avere ragione della Nocerina, abbiamo cercato di controbattere colpo su colpo ma non ci siamo riusciti; non ho nulla da rimproverare ai ragazzi: abbiamo creato tanto, senza capitalizzare, e sarebbe stato più giusto un pareggio oggi.” A margine una polemica sulla direzione arbitrale: “il 2-1 della Nocerina era viziato da un fallo di mano,” precisa Incocciati, “quella rete ci ha tagliato le gambe: non era facile riprendersi, ci abbiamo provato con qualche cambio ma alla fine ci è andata male; comunque l’obiettivo è quello di raggiungere un risultato importante alla fine del campionato.”

Grande protagonista di giornata è stato Catania che con i suoi movimenti ha fatto a fette la difesa capitolina: “volevamo dimostrare che questa squadra ha ancora fame di vittorie e che i nomi contano poco se ci si prepara a dovere e si lavoro sodo in settimana;” dichiara in sala stampa il bomber molosso, “il pareggio di fine primo tempo era immeritato e siamo scesi in campo nella ripresa con la voglia di tornare in vantaggio.” E la promozione si avvicina: “ci avviciniamo all’obiettivo sempre di più,” conferma Catania, “dobbiamo continuare a pensare partita dopo partita come fatto fino ad ora.” A chiudere le parole di capitan De Liguori, a segno nella prima frazione: “è stata una gara dominata per tutti i novanta minuti,” precisa il capitano molosso, “abbiamo meritato i tre punti; il 2-1 credo sia stato il gol più bello della Nocerina di quest’anno; sulla mia segnatura è stato bravo Lele a vedermi ed a passare il pallone all’indietro: ho eguagliato il record di due reti, siglato in C1 col Taranto; è una bella soddisfazione per me.”

 

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Back to top button