Ultime news

Castaldo Catania e De Liguori si dividono la palma del migliore in campo

Gori 6.5: gli avversari non lo impegnano quasi mai. Si fa trovare pronto sull’unica conclusione pericolosa della gara. Incolpevole sul gol;

 

Scalise 7: la fascia destra è il suo regno. Assolutamente positivo sia in fase difensiva che in fase offensiva. Si propone al cross con buona continuità;

 

Di Maio 7: altra gara di grande personalità per l’ex difensore del Catanzaro. Dalle sue parti proprio non si passa. Bravissimo ad anticipare Esposito e a dare il via alla rete di Catania. Peccato per l’ammonizione che gli farà saltare la gara di Cosenza;

 

De Franco 7.5: nonostante la giovane età comanda a meraviglia la difesa. Annulla Ciofani e limita molto anche Esposito. Provvidenziale, nei minuti finali, un suo anticipo sul Ciofani lanciato a rete. Si conferma uno dei migliori difensori dell’intera Lega Pro.


Nigro 7: ottima anche la sua prestazione. Puntuale in tutte le chiusure si propone, quando è possibile, anche in fase offensiva.


De Liguori 8: anche oggi il capitano è uno dei migliori in campo. Recupera un’infinità di palloni e fa girare a meraviglia la squadra. Come se non bastasse realizza la rete che apre il match. Cosa chiedere di più?


Catania 7.5: nella prima frazione solo un super Ambrosi gli nega la gioia della rete, che con tutta probabilità avrebbe chiuso l’incontro. Il suo gol, comunque, regala i tre punti alla Nocerina. L’intesa con Negro e Castaldo migliora sempre di più.


Bruno 7: se oggi la Nocerina ha dominato a centrocampo il merito è anche suo. Lotta su ogni pallone e imposta il gioco con la solita eleganza e semplicità. Si integra alla perfezione con De Liguori.

 

Castaldo 8.5: il migliore in campo. Non segna ma offre a Catania un assist davvero meraviglioso. Si batte come al solito ed esce tra gli applausi del “san Francesco”. Tutte le squadre vorrebbero un attaccante come super Gigi.


Negro 7: un po’ meno incisivo del solito. Mette, comunque, anche lui la firma sulla rete decisiva. L’impegno non manca mai e le sue giocate sono sempre all’altezza della situazione.

 

Bolzan 7: vale lo stesso discorso fatto per Scalise. Sulla sua fascia di competenza non ci sono avversari in grado di contenerlo. Si rende pericoloso con i soliti corner velenosi.

 

Petrilli 6: entra per cercare di mantenere la palla e ci riesce, deliziando il pubblico con un paio di dribbling davvero niente male.

 

Cavallaro 5: sembra essere la nota stonata di una meravigliosa sinfonia. Fallisce il colpo del ko da posizione favorevolissima. Sempre un po’ troppo egoista cerca la giocata personale e non l’appoggio al compagno meglio appostato.


Ripa:sv


Auteri 9: i meriti di tutto ciò vanno, sicuramente, a lui. prepara la gara nel migliore dei modi e blocca tutte le fonti di gioco dell’Atletico Roma. La Nocerina di oggi, nel gioco, è seconda davvero a poche formazioni. 


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button