Ultime news

Davide Moi suona la carica in vista della Nocerina

Ancora allenamenti in casa azzurra in vista della gara contro la Nocerina di domenica pomeriggio allo stadio “San Francesco”. Nella giornata odierna, come ogni mercoledì che si rispetti, la squadra ha svolto una doppia seduta di lavoro. Al mattino lavoro prettamente tecnico-tattico con studio ed elaborazione di schemi. Al pomeriggio invece una serie di esercitazioni dedite al possesso e quindi una partitella a metà campo.Hanno lavorato a parte svolgendo una leggera corsa a ridosso del terreno di gioco Nicola Mancino e Antonio Di Silvestro. Lavoro in palestra invece per Roberto Chiaria e Davide Desideri. Domani pomeriggio, giovedì 9 fabbraio, partitella infrasettimanale al “De Simone”.

 

Il colossale difensore azzurro Davide Moi, prima di lasciare gli spogliatoi del “De Simone” si è intrattenuto con gli organi d’informazione. Testa e gambe interamente proiettate alla gara di domenica.

 

All’andata per il Siracusa si trattò della svolta epocale al campionato, nella stessa giornata la Nocerina collezionò la prima ed unica sconfitta del campionato.

 

“La partita d’andata per noi era come una sorta di ultima spiaggia e ci tenevamo in maniera particolare a far bene. La partita coincideva anche con l’arrivo del mister Ugolotti e tutti volevamo dare una svolta, in positivo, al nostro campionato. Avevamo molte motivazioni e tanta voglia di metterci in mostra per dimostrare che anche il Siracusa poteva dire la sua in questo campionato”, esordisce Moi.

 

Sconfitta di Siracusa a parte, la Nocerina ha fatto, ad oggi, un cammino importante.

“Siamo stati gli unici a battere la Nocerina nel girone d’andata e ad oggi quella è stata l’unica sconfitta per gli uomini di Auteri. Poi per i campani 16 risultati utili consecutivi, sono una squadra forte, che ha voglia di chiudere al più presto il proprio campionato e di far bene davanti al proprio pubblico”.

Dalle parole di Moi si percepisce la grinta e la voglia di far bene del Siracusa ma d’altronde dagli allenamenti si percepisce tutto. Al “San Francesco” di Nocera il Siracusa arriverà senza alcun timore.

 

“Troveranno un Siracusa con tante motivazioni. Andremo lì per giocarci la partita a viso aperto, senza nessuna paura, con tanta grinta e voglia di vincere”


fonte: www.ussiracusa.it

Back to top button