Ultime news

Di Maio sontuoso, la Nocerina è semplicemente perfetta

Gori  – 7 – Inoperoso  per larghi tratti della gara si fa trovare sempre pronto quando l’Andria attacca, decisivo nel finale quando salva la vittoria.


Scalise – 7 – E’ un treno sulla fascia, non si ferma mai, difende e riparte per novanta minuti, encomiabile.


Di Maio – 8 – E’ nettamente il migliore in campo, una gara sontuosa la sua, nessuna sbavatura. Esce palla al piede e si rende pericoloso anche in fase offensiva, Sibilano gli nega due volte la gioia del goal.


De Franco – 7 – Insuperabile, dalle sue parti non c’è trippa per gatti, una piccola incertezza non macchia una prova assolutamente in linea con un anno straordinario per il difensore dei molossi.


Pomante – 7 – E’ l’emblema di questa Nocerina. Dopo una carriera da protagonista, a Nocera si è adattato ad un ruolo da primo cambio e sta inanellando una prestazione dietro l’altra.

 

De Liguori – 7.5 – Non ci sono più parole per descrivere le prestazioni del capitano molosso, ha messo in difficoltà l’intero centrocampo dei pugliesi, più volte ha costretto gli avversari a veri e propri falli di frustrazione.

 

Catania – 6.5 – I difensori pugliesi lo hanno colpito per novanta minuti provando a limitarne il gioco. Ha dato il suo solito contributo di qualità all’attacco della Nocerina.

 

Bruno – 7 – Gestisce i ritmi della squadra come un consumato direttore d’orchestra, sbaglia in tutto due o tre passaggi, impeccabile.


Castaldo – 7 – Sibilano e Fazio non sono clienti facili, ma li tiene in ansia per tutti e novanta i minuti. Il suo dribbling in occasione del goal di Negro è da memorizzare sui dizionari alla voce dribbling e assist vincente.

 

Negro – 6.5 – Soffre un po’ la rudezza dei difensori pugliesi, combatte su ogni pallone per novanta minuti e conserva la lucidità necessaria a regalare alla Nocerina una vittoria determinante ed a se stesso un record da superare al più presto.


Bolzan – 7 – Una partita da incorniciare, non sbaglia niente in difesa ed in attacco, avesse messo dentro il calcio di punizione nel primo tempo sarebbe stato perfetto.

 

Marsili – 6 – Sempre pronto per ogni evenienza, peccato quel tiro alto nel finale che meritava miglior fortuna


Cavallaro – 6 – Entra a tempo scaduto ed ha due occasioni per chiudere il match, peccato che le sbaglia entrambe

 

Ripa – 6 – Si nota qualche progresso rispetto alle prime esibizioni, migliora la condizione fisica e la conoscenza tattica.


Auteri/Cassia – 8 – La Nocerina impone il proprio gioco su un campo tra i più difficili della categoria. La gara del “Degli Ulivi” è l’ennesima risposta a chi ancora si chiede i perché del primato in classifica dei rossoneri. E’ stata una Nocerina perfetta

 

Fabio Pagano, ForzaNocerina.it (foto:Ciro Pisani)

Back to top button