Ultime news

Siracusa, a Nocera senza Bufalino

La notizia pessima che viene fuori dall’allenamento pomeridiano è quella del riacutizzarsi del dolore alla schiena per Federico Bufalino. Il giovane attaccante siciliano già fermo tutta la scorsa settimana, ha concluso in anticipo la seduta odierna nonostante già da martedì, insieme ai compagni, avesse ripreso ad allenarsi regolarmente e senza accusare alcun fastidio. Bufalino salterà la trasferta contro la Nocerina, in programma domenica alle 14,30, valida per la sesta giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione, Lega Pro.

“E’ una grossa perdita quella di Bufalino – ha detto al termine dell’allenamento, il tecnico azzurro Guido Ugolotti – Soprattutto in considerazione del fatto che all’andata proprio Federico fu uno dei migliori in campo. Quella di domenica è una gara che giocheremo a viso aperto. E’ stato convocato e scenderà in campo soltanto chi è al cento per cento. Giocheremo a viso aperto. Per una volta, non baderemo né a bonus nè under. Mi aspetto una bella partita. Sono curioso di vedere giocare i ragazzi davanti ad 8 mila spettatori”.

Alla Nocerina mancherà Scalise squalificato, ma il bomber Negro e gente come Catania e Castaldo ha largamente dato dimostrazione di far male. “La Nocerina ha fatto finora un campionato straordinario – ha continuato Ugolotti – Squadra aggressiva che gioca un bel calcio. Così come le altre formazioni, anche noi avremo qualche difficoltà ad affrontarli ma penso che saremo in grado di uscire con un risultato positivo. Oramai siamo un gruppo maturo e collaudato”.

Squalificato Pasqualini, indisponibili Strigari, Di Silvestro, Chiaria, Desideri. Rientrati in gruppo anche Mancino e Baiocco, entrambi disponibili. Questi i 18 convocati per il ritiro di Torre Del Greco: Abate, Baiocco, Bongiovanni, Capocchiano, Corapi, Cosa, Fornoni, Giordano, Giurdanella, Ignoffo, Koffi, Lucenti, Mancino, Mancosu, Moi, Pepe, Spinelli, Torregrossa. Domani, prima mattina, la partenza dall’aeroporto di Catania; a Torre Del Greco la seduta di rifinitura.


fonte: Giuseppe Basile, www.giornaledisiracusa.it

Back to top button