Ultime news

Siracusa, pericolo scampato per Baiocco

Nonostante la sublussazione riscontrata al dito anulare della mano sinistra di Paolo Baiocco, riportata durante l’allenamento di ieri, il portiere romano a Nocera ci sarà. Scampato dunque il pericolo di perderlo prima di un importante test verità quale quello del ‘San Francesco’; Baiocco che oggi non ha preso parte all’amichevole in famiglia, potrà con l’ausilio di antidolorifici, tornare regolarmente tra i pali, previa autorizzazione del tecnico Ugolotti.

Diversamente, e inevitabilmente dato l’infortunio procuratosi domenica scorsa, non ci sarà Antonio Strigari la cui lussazione alla spalla sinistra lo terrà lontano dai campi almeno per 30 giorni. Solo differenziato per Chiaria, Desideri, Di Silvestro e Mancino; quest’ultimo unico recuperabile tra i quattro. Come da tradizione, giovedì dedicato al test in famiglia.

Il tecnico Guido Ugolotti ha dato le prime indicazioni utili in vista della trasferta di Nocera. In linea con quanto visto oggi in campo, Lucenti sostituirà certamente Strigari sulla fascia destra, mentre Bufalino ritornerà sull’out di destra. Buona la prova di Corapi, alternato con Giordano al fianco di Spinelli, e di Torregrossa, utilizzato nella ripresa al posto di Vincenzo Cosa. Sopra le righe la prestazione odierna di Marco Mancosu (autore di una doppietta) che conferma la straordinario momento di forma. Al termine della gara il centrocampista Francesco Corapi si è presentato in sala stampa. Come per tanti, anche per Corapi, Nocerina-Siracusa rievoca la figura di Gaetano Auteri, suo tecnico tra le file del Catanzaro nella stagione 2009-2010.

“Aveva già fatto bene l’anno scorso e adesso a Nocera non fa altro che riconfermarsi – ha detto il centrocampista calabrese – E’ un grandissimo allenatore, molto preparato. Nella squadra si vede già la sua impronta”. A Siracusa il 25enne centrocampista è giunto da poco più di un mese ma immediatamente si è messo in mostra racimolando anche diverse apparizioni a gara in corso. Ottima visione di gioco, buona tecnica di calcio; momentaneamente cerca di affinare l’intesa con i compagni di reparto. “Io ci tengo a giocare tutte le partite e questa sarà una gara importante per entrambe le formazioni. Lì incontrerò tanti ex compagni di Catanzaro e Benevento. Sono a disposizione del tecnico. Se Ugolotti mi vuole in campo, io sono pronto. Meglio come vice-Spinelli o al suo fianco? Lui è un grandissimo calciatore. A mio avviso è uno dei più forti centrocampisti in assoluto di tutta la Lega Pro. Tra fare il suo vice e giocargli al fianco preferisco naturalmente la seconda. Mi darebbe una mano a migliorare”. E Nocerina che partita sarà? “Ovviamente difficile – ha concluso Corapi – Ci terranno a continuare la striscia positiva di risultati e davanti avranno il pubblico dalle grandi occasioni proprio perché la serie B è a loro portata. Saranno carchi e convinti di fare risultato. Noi dovremo combattere su ogni pallone e dimostrare come già fatto domenica contro il Benevento che siamo in grado di stare lassù, nelle zone alte di classifica”. Domani allenamento mattutino, al termine l’intervista con il tecnico Ugolotti.


fonte: Giuseppe Basile, www.giornaledisiracusa.it

 

Back to top button