Ultime news

Viareggio, Oliviero si presenta. Luppi suona la carica

E’ il giocatore emiliano ex Manfredonia Davide Luppi a suonare la carica alle giovani zebre, desiderose di giocare un vero e proprio scherzo di Carnevale alla capolista: “Il Viareggio è solito scendere in campo a testa alta e per battere ogni avversaria. Dunque, anche contro la Nocerina, sebbene sia la capolista del nostro girone, scenderemo sul rettangolo di gioco per i tre punti, visto e considerato che ogni partita ha una storia a sè stante”. “Il Viareggio”, spiega Luppi, “è squadra che è in grado di perdere in casa col Foligno e di battere il Lanciano in trasferta e, quindi, di giocarsela contro qualunque compagine del girone”. “In terra frentana abbiamo disputato una gara molto buona anche come collettivo e vogliamo ripeterci tra le mura amiche del ‘Pini’. Le new entries bianconere? Si sono da subito integrate al meglio e stanno dando il loro positivo contributo alla causa. L’attaccante scuola Inter Bocalon? Ha fatto vedere subito grandi cose, con due reti rifilate al Lanciano”. “Speriamo”, conclude Luppi, “che domani vi sia una forte risposta da parte dei supporters bianconeri. Noi da parte nostra siamo determinati a giocare una grande gara”.Intanto il ventenne centrocampista Fabio Oliviero, campano, ma dall’accento ligure, ci parla del suo arrivo in maglia zebrata: “Sono cresciuto in Liguria, la mia famiglia si è trasferita per motivi di lavoro e io da quando ho nove anni gioco nella Sampdoria”. “Sono molto contento di essere a Viareggio”, prosegue il giovane atleta ex blucerchiato, “per me è un’opportunità importante e ho voglia di fare bene per ripagare la fiducia di tutti.  Il mio procuratore è di Viareggio e mi aveva parlato bene della società, della squadra e anche della città che già conoscevo”.


Luca Costa, www.sportversilia.it

Back to top button