Ultime news

Auteri: «vittoria meritata ma voglio più determinazione»

Viaggia ormai ad una media altissima la Nocerina di Auteri che contro la Ternana conquista il diciottesimo successo in campionato ed il ventunesimo risultato utile consecutivo; al termine del match, in sala stampa, il tecnico rossonero legge così il match contro gli umbri:  “anche oggi abbiamo giocato una partita d’attacco,” esordisce l’allenatore molosso, “la Ternana se l’è giocata fino alla fine perché è una squadra che lotta per la salvezza ed ha bisogno di punti ma noi siamo stati sicuramente superiori ed abbiamo meritato la vittoria; analizzare una partita su una base di un unico episodio, quello del gol, sarebbe riduttivo.” Auteri prosegue: “la pecca di oggi non è stata quella di non chiudere la gara,” spiega ancora il tecnico rossonero, “alcuni calciatori non hanno avuto la giusta determinazione, a vantaggio acquisito, a differenza dei difensori che ce l’hanno nel dna per il ruolo che svolgono.”

Altro umore in casa umbra: “se giocheremo così fino alla fine non avremo problemi a salvarci,” dichiara il tecnico Giordano, ex di turno, “la squadra mi è piaciuta, ci ha provato fino alla fine, la sconfitta può starci perché giocavamo contro la prima della classe ma ho visto un’ottima Ternana.” A decidere il match la rete di Negro in avvio:  “la partita si è decisa in pochi minuti,” prosegue Giordano, “dal rigore possibile a nostro favore è partito il contropiede decisivo della Nocerina sul quale, forse, c’era anche un fuorigioco; poi abbiamo avuto la possibilità di pareggiarla ma anche di prendere la seconda rete.”

A seguire i protagonisti del match, a partire da Bruno:  “sapevamo che la Ternana sarebbe venuta qui a giocarsi la sua partita,”precisa il centrocampista molosso, “dopo il gol del vantaggio  pensavamo di aver già chiuso la pratica ma non è stato così; siamo stati un po’ superficiali in alcune circostanze ed i nostri avversari ci hanno messi in difficoltà.” Bruno prosegue la sua disamina del match: “potevamo chiudere la gara prima,” spiega ancora il regista rossonero, “abbiamo avuto parecchie situazioni per fare il secondo gol; quest’oggi non siamo riusciti a sfruttare ma siamo stati bravi a rimanere concentrati fino alla fine perché per noi i tre punti erano fondamentali.” A chiudere il grande protagonista di giornata, Ghigo Gori, autore di almeno due interventi fondamentali: “oggi ha vinto la squadra, il merito non è certo solo mio: il portiere è lì per parare,” si schernisce l’estremo difensore rossonero, “il mio compito è di metterci una pezza quando c’è la necessità ma quest’anno è capitato poche volte; quando sono chiamato in causa cerco sempre di farmi trovare pronto e di fare il mio dovere.”

 

Danilo Ruggiero, ForzaNocerina.it (foto Giuseppe Fabio Villani)

Back to top button