Ultime news

Giordano: «la Nocerina è una signora squadra ma non arriva da Marte»

Quattro giocatori squalificati (i difensori Bizzarri e Imburgia, i centrocampisti Cejas e D’Antoni) e tre assenze per infortunio in difesa (Quondamatteo, Fanucci e Ricca), è una Ternana con i cerotti quella che questo pomeriggio scenderà in campo al San Francesco. “Per certi versi è la gara più semplice delle otto che mancano alla fine” prova a farsi coraggio il tecnico umbro Bruno Giordano e spiega: “andiamo ad affrontare la squadra più forte e può anche starci la sconfitta, diverso sarebbe invece perdere uno scontro diretto come quello che ci aspetta domenica prossima contro il Viareggio. Comunque non do nulla per scontato, si parte da 0-0, andremo a Nocera a giocarci la nostra partita, la Nocerina è una signora squadra ma disputa il nostro stesso campionato, non arriva certo da Marte”. Le tante assenze costringeranno però l’ex allenatore di Pisa e Catanzaro, per lui una stagione anche alla Nocerina (1999-2000), a mandare in campo una Ternana inedita, anche nel modulo. Il giovane Grieco sarà rispolverato nel ruolo di terzino destro e Tobia Fusciello andrà a far parte dei cinque elementi di centrocampo, nel 4-5-1 più volte provato in settimana per contrastare la capolista. “Viviamo un momento del campionato particolare – continua Giordano –  alle squalifiche vanno a sommarsi problemi fisici più o meno gravi, e a poche partite dal termine, quando i punti in palio diventano pesanti, anche il minimo errore ti può costare caro. Domani mancheranno in sette, ma non ne facciamo un dramma, guardiamo avanti. La squadra si è allenata bene, l’ho vista motivata al punto giusto e sono sempre più soddisfatto  del lavoro che stiamo facendo”. Gli stimoli di certo non mancheranno, al cospetto della capolista e davanti ad un San Francesco che si annuncia pieno in ogni ordine di posto. “E’ normale – conferma il centrocampista Tobia Fusciello –  affrontiamo la prima della classe davanti al suo pubblico, sarà importante farsi trovare pronti dal primo minuto e cercare di tirare fuori il meglio possibile da questa gara. Certo siamo in difficoltà perché contiamo un bel po’ di assenti, tra l’altro tutti titolari, tra squalificati e infortunati, ma sono convinto che i sostituti non li faranno rimpiangere e giocheranno una gran partita. Per quanto mi riguarda spero prima di tutto di esserci, il mister non ha ancora deciso, se così fosse giocherei nel mio ruolo naturale, visto che a centrocampo mi adatto, comunque sia, garantisco il massimo impegno sia se dovessi giocare dal primo minuto sia se entro a partita in corso gli ultimi dieci e chissà  che magari, giocando più avanti, non arriva anche il goal …”

 

Lorenzo Orefice, ForzaNocerina.it

Back to top button