Ultime news

Giornata cruciale, aprono Juve Stabia e Atletico Roma

Giornata cruciale, anche se monca visto il rinvio di Siracusa-Foggia, prima dell’ultima sosta della stagione nel girone B di Prima Divisione. Sono in programma importanti scontri salvezza che daranno un indirizzo ben preciso all’ultimo tratto di campionato di diverse formazioni. Non mancano anche gli scontri d’alta quota per una classifica che vede ormai definite le ambizioni delle varie squadre.

Aprono la giornata Atletico Roma e Juve Stabia che si affrontano oggi pomeriggio per quella che è a tutti gli effetti una gara fondamentale per entrambe.

I romani, scivolati al quarto posto proprio a favore delle vespe, confidano nel terreno amico del “Flaminio” e nella forma di un ritrovato Mazzeo per rilanciare una stagione che da qualche tempo ha assunto contorni deludenti dopo uno sfolgorante inizio. Gli uomini di Braglia, con il dubbio Corona-Mbakogu, vogliono continuare la loro serie positiva, cercando di migliorare un rendimento esterno non ancora all’altezza di quello casalingo.

Trasferta ostica per la Nocerina sul campo del Taranto. Gli ionici da un po’ stanno sfruttando al massimo il fattore casalingo e non vorranno certo fare uno strappo alla regola contro i molossi. Dionigi, che vede nel mirino le posizioni di prestigio, deve fare a meno di Chiaretti e rilancia Rantier nel 3-4-3 speculare a quello rossonero. Nocerina per la prima volta quest’anno senza Castaldo e De Liguori ma decisa a chiudere al più presto i giochi per il primo posto. Trasferta insidiosa anche per il Benevento che va a Lucca a rendere visita ad una squadra che, a salvezza ormai acquisita, si gioca domani le ultime chance di aggancio alla zona che conta. Soliti problemi di abbondanza per Galderisi che rinuncia al solo Mounard, mentre Indiani deve fare a meno di elementi rivelatisi fondamentali negli ultimi tempi come Pezzi e Pani.

Dei tanti scontri diretti in programma cercherà di approfittare la Virtus Lanciano per reinserirsi in zona play-off. I rossoneri abruzzesi vanno a Cava de’ Tirreni per affrontare una Cavese che, in attesa del recupero di domenica prossima contro il Barletta, si gioca le ultime possibilità di raggiungere la griglia play-out.

Camplone, ex di turno, deve fare a meno a centrocampo degli squalificati Di Cecco e D’Aversa, mentre Melotti, con uno Schetter finalmente a pieno regime, recupera Camillo Ciano ma perde Alfano per squalifica. Apre la serie degli scontri salvezza Pisa-Foligno: nerazzurri autori di una bella quanto sfortunata gara lunedì a Benevento e decisi a continuare la striscia positiva casalinga contro un Foligno che ha raccolto solo 3 punti nelle ultime 5 gare e piuttosto incerottato viste le assenze del difensore Giovannini, del centrocampista Sciaudone e degli attaccanti Falcinelli e Moro.

Si giocano molto al “San Vito” anche Cosenza e Gela, entrambe mai vittoriose nel girone di ritorno. Il tecnico rossoblu De Rosa, senza Thackray al centro della difesa, medita diversi cambi di formazione con la probabile esclusione del deludente Biancolino degli ultimi tempi a vantaggio del più incisivo Essabr. Gela che punta molto sul duo Docente-Cunzi per portare via un risultato utile dalla Calabria.

Infuocato si preannuncia il derby di Barletta tra gli uomini di Cari e l’Andria, con i padroni di casa decisi ad approfittare del momento nero che sta attraversando la truppa ora affidata a Degli Schiavi dopo l’esonero di Papagni avvenuto in settimana. Il neo tecnico recupera a centrocampo Coletti e Paolucci mentre Cari rinuncia allo squalificato Galeoto ed agli infortunati Bruno e Zappacosta.

Scontro salvezza anche a Terni dove i rossoverdi (una sola vittoria nel girone di ritorno) ospitano un Viareggio capace di conquistare solo 2 punti nelle ultime 6 giornate. Giordano recupera gran parte degli assenti domenica scorsa a Nocera, mentre Scienza (squalificato) è in piena emergenza senza gli infortunati Cristiani, D’Onofrio e Marolda ed il portiere Pinsoglio impegnato con l’under 21 di Ferrara.


Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button