Ultime news

Auteri: «La Lucchese non meritava di perdere»

Per la prima volta in stagione la Nocerina coglie una vittoria immeritata, nella quale l’avversario avrebbe meritato almeno il pareggio. Lo ammette anche Gaetano Auteri nella conferenza stampa post-gara: “La Lucchese non meritava di perdere. È stata l’unica partita della stagione nella quale non abbiamo meritato la vittoria. L’ approccio alla gara è stato ottimo, ma poi siamo stati un po’ superficiali. Abbiamo corso tanto ma a vuoto, perché non siamo stati bravi a tenere il campo, soprattutto in fase difensiva. La Lucchese ha ottimi palleggiatori e centrocampo e si è schierata con un solo riferimento offensivo. Nel primo tempo, comunque, non sono stati troppo pericolosi e abbiamo controllato piuttosto agevolmente. C’è da dire che nell’occasione del gol del pareggio il guardalinee non ha segnalato un’evidente posizione di fuorigioco”. Il tecnico rossonero si concede anche una battuta quando gli chiedono le ragioni di un presunto calo fisico dei suoi:” Non sarei preoccupato nemmeno se avessimo solo quattro punti di vantaggio. La squadra non è assolutamente stanca. Come ho detto in precedenza abbiamo solo corso tanto ed a vuoto”. Nessun allarme per Marco Pomante, uscito per infortunio nella ripresa:” Pomante ha solo una piccola infiammazione al ginocchio, niente di grave – conclude Auteri.

Entusiasta della sua prestazione e, ovviamente,della rete Nicola Petrilli, che resta però scaramantico:” E’ ancora presto parlare di serie B. Aspettiamo che la matematica ci dia ragione. Oggi è stato bellissimo entrare ed essere decisivo. Ci godiamo questo risultato che è davvero importante”. Nessuna preoccupazione per il calo fisico della seconda parte di gara:” Non è facile giocare con queste temperature, anche perché noi ci alleniamo molto duramente. Noi, comunque, dobbiamo continuare per la nostra strada”. Dedica particolare per la rete di oggi:” dedico ogni mia rete a mio padre Luigi che è scomparso da poco”.

Nonostante la sconfitta è piuttosto soddisfatto della prestazione dei suoi il tecnico della Lucchese Indiani: ” Ero molto più rammaricato domenica scorsa rispetto a oggi, perché avremmo meritato addirittura la vittoria contro il Benevento. La soddisfazione è quella di aver messo in netta difficoltà le prime due della classifica”. Nessun commento sulla crisi societaria che sta colpendo la Lucchese:” Speriamo che la società sia vicina alla squadra. Abbiamo fatto un ottimo lavoro e speriamo di continuare così. I nostri trentasette punti sono proprio il minimo di quello che avremmo meritato”.

In sala stampa anche l’altro goleador di giornata Gigi Castaldo, che raggiunge per la prima volta quota dieci reti in Prima Divisione: “Abbiamo sofferto un po’ il caldo. Volevamo fare risultato a tutti i costi e siamo stati fortunati a trovare i tre punti. Nel secondo tempo c’è stata la reazione della Lucchese, che è un’ottima squadra e meriterebbe molto di più rispetto a quanto ha raccolto. Hanno giocato senza pensieri, visto che sono quasi salvi”. La rete del vantaggio è davvero da manuale del calcio. Niente di strano, visto che in allenamento i tre attaccanti provano spesso questo tipo di situazione:” Siamo contenti della rete, visto che proviamo quest’azione spesso durante gli allenamenti. Il mister ci fa soffermare su questo tipo di giocata anche per alcune ore!”

Nonostante la vittoria e la serie B che si avvicina è un po’ amareggiato il presidente Citarella:” i tifosi non hanno accolto l’appello che ho lanciato in settimana e si sono accalcati all’ingresso ad un quarto d’ora dall’inizio della gara. Poi la cosa che maggiormente mi dispiace è che anche oggi molte persone sono entrate senza pagare il biglietto. Ritengo che questa sia un’offesa alla storia della Nocerina e invito tutti coloro i quali pagano il tagliando ogni domenica a sensibilizzare tutti gli altri a recarsi al botteghino”


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it ( Foto: Ciro Pisani)

Back to top button