Ultime news

Girone B: il punto sulla 31^giornata

Rettilineo finale per il girone B di Prima Divisione, con la lotta per play-off e play-out che resta ancora apertissima per quasi tutte le compagini. In testa cerca la matematica promozione la Nocerina, dopo la sconfitta casalinga di domenica contro la Juve Stabia, in casa del Foggia nel secondo match point a disposizione. Gli uomini di Zeman hanno forse l’ultima occasione per reinserirsi in zona play-off dopo l’inaspettata sconfitta di Terni. Boemo senza i coloured Kone e Agodirin squalificati e con il dubbio Farias-Varga nel tridente completato dai capocannonieri del girone Sau e Insigne. Nocerina invece con tutto l’organico disponibile ed il probabile inserimento in difesa del pienamente recuperato Pomante in luogo di Nigro.  Seconda trasferta di fila per il Benevento che, dopo la vittoria di Cava, fa visita all’Andria per difendere la preziosa seconda posizione dagli attacchi della Juve Stabia. Galderisi sarà costretto a diversi cambi di formazione dovendo rinunciare agli squalificati Landaida e Zito, oltre che all’esterno Pintori, uomo che aveva garantito una marcia in più ai sanniti negli ultimi tempi e che per una distorsione alla caviglia tornerà a disposizione per l’inizio dei play-off. In rampa di lancio Signorini, Palermo e La Camera. L’Andria, rinvigorita dai quattro punti conquistati negli ultimi due match, recupera il capitano Di Simone in difesa ma deve rinunciare allo squalificato Del Core: un’assenza importante per una squadra che ha l’obbligo di vincere per tirarsi fuori dalla zona play-out. Viaggia sulle ali dell’entusiasmo la Juve Stabia: dopo la bella vittoria di Nocera si torna nel fortino del “Menti” per affrontare il Taranto in un anticipo di play-off. Rientra Dianda dalla squalifica ma restano fuori gli infortunati Molinari e Ciotola e gli squalificati Pezzella, Di Cuonzo e Mezavilla. Ospiti reduci da due pareggi di fila con Foligno e Virtus Lanciano e sempre senza Chiaretti, Di Deo e Giorgino che non hanno recuperato dai rispettivi infortuni. A cercare di approfittare dello scontro diretto c’è l’Atletico Roma che in settimana ha cambiato guida tecnica: dopo le dimissioni di Incocciati squadra affidata a Chiappara con la doppia mansione di allenatore-giocatore. Al “Flaminio” arriva domani una Cavese affamata di punti ma sempre con il dubbio Schetter. Il capitano anche questa settimana non si è allenato con il gruppo ma dovrebbe essere a disposizione. Padroni di casa con tutto l’organico a disposizione e Mazzeo a Franchini a contendersi il posto al fianco di Ciofani. Si gioca le ultime speranze play-off la Virtus Lanciano che riceve il Pisa di Dino Pagliari, in cerca di importanti punti salvezza. Camplone recupera tutti gli infortunati e si affida in attacco a Turchi, Di Gennaro e Titone per conquistare una vittoria che potrebbe tenere accese le speranze, sperando in qualche passo falso delle concorrenti. Discorso analogo per il Siracusa che, dopo le ultime due sconfitte a Gela e Pisa, cerca riscatto sul sempre amico terreno del “De Simone”. In Sicilia è atteso un Cosenza che, dopo la sconfitta interna con l’Andria e l’ennesimo punto di penalizzazione arrivato in settimana, deve dare ossigeno ad una classifica che ha ora assunto contorni disastrosi. Ugolotti recupera l’ex di turno Cosa mentre gli ospiti devono fare a meno del loro bomber Biancolino, appiedato dal giudice sportivo. Ha solo bisogno del conforto della matematica la Lucchese che ha ormai raggiunto la salvezza. Indiani cerca gli ultimi punti in casa di un Foligno sempre più disperato e che ha in settimana esonerato Giunti affidando la guida tecnica a Giovanni Pagliari, fratello dell’allenatore del Pisa. La Commissione Disciplinare ha inflitto un altro punto di penalizzazione agli umbri, ora distanti solo una lunghezza dall’ultima posizione occupata dalla Cavese. Previsto un cambio di modulo con il passaggio al 4-3-3. Dopo le ultime tre vittorie di fila vuole completare lo sprint salvezza anche il Barletta di Marco Cari, atteso dalla complicata trasferta di Viareggio. I toscani, ormai rassegnati ai play-out, cercano di migliorare la propria posizione in griglia probabilmente senza il capitano Fiale infortunato. Pugliesi che confermano invece la formazione delle ultime settimane. Devono tirarsi fuori dalle zone calde anche Gela e Ternana che si affrontano al “Presti”: in caso di vittoria salvezza più vicina per entrambe. Ammirata rinuncia a Piano squalificato mentre Giordano deve far fronte alle assenze in difesa di Giubilato, Quondamatteo e Fanucci.


Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it

Back to top button