Ultime news

Nocerina a caccia di nuovi record

Auteri mette sotto torchio la Nocerina, allenamenti a ritmo serrato in vista del match con il Foligno. Giovedì dedicato alla solita partitella infrasettimanale suddivisa in due parti, la prima sull’intero rettangolo di gioco, la seconda a campo ridotto. Schemi ed alchimie tattiche, tutti gli ingredienti che hanno permesso ai rossoneri di dominare il torneo di prima divisione. Mentre tra i tifosi più attempati si sprecano i paragoni con la Nocerina che nel ’77 a sorpresa e al termine di un drammatico spareggio col Catania centrò la promozione in B, Castaldo e compagni sono a caccia di nuovi records, nelle restanti tre gare cercheranno di centrare almeno sette punti. Paradossalmente ora incomincia il lavoro più difficile per Auteri, più che sul piano tecnico tattico, la squadra ormai gioca a memoria, dovrà tenere alta la concentrazione ed evitare che ci possa essere quel calo, giustificatissimo, psicologico. E’ un impegno che lo stesso tecnico siciliano ha preso in prima persona, c’è in gioco la lealtà sportiva, c’è il rischio di falsare il campionato. Lo dimostra l’allenamento particolareggiato svolto questo pomeriggio al San Francesco al cospetto dei soliti irriducibili, circa un centinaio, tifosi presenti nel settore distinti. Due le curiosità, infatti: Catania messo ad arbitrare e Cassia nelle vesti di guardalinee particolare, cioè impegnato più che a decretare i falli laterali ad osservare la giusta applicazione della tattica del fuorigioco, arma in più per i rossoneri in questa stagione. La partitella in famiglia ha visto contrapposti i gialli contro i rossi in entrambe le situazioni tattiche. Per i primi si sono schierati Amabile in porta; Pomante, Di Maio e Riccio a formare il terzetto difensivo; a centrocampo Sardo, De Martino, De Liguori e Pepe mentre l’attacco è stato composto oltre che dal probabile futuro molosso Gherardi, da Ripa e Castaldo. Per i rossi, invece ha difeso la porta prima Gori, che poi ha svolto lavoro a parte, e dopo Chinchio; in difesa si sono schierati Servi, De Franco e Carrieri; quartetto mediano con Nigro, Bruno, Marsili e Bolzan; reparto offensivo formato da Cavallaro, Galizia e Petrilli. Ancora a parte hanno lavorato Negro e Scalise, le loro condizioni saranno valutate nella rifinitura di sabato. I festeggiamenti promozione proseguiranno anche domenica prossima, la tifoseria si è mobilitata ed ha in programma una grande coreografia.

 

Roberto Errante, ForzaNocerina.it

Back to top button