Ultime news

Nocerina pronta al riscatto

Sul terreno di gioco di Pucciani, a Nocera Superiore, la Nocerina ha svolto la consueta partitella in famiglia del giovedì. Sotto un sole caldo, i calciatori si sono allenati per quasi due ore. Auteri ha schierato da un lato Amabile, Nigro, Pomante, Di Maio, Marsili, De Martino, Pepe, Scalise, Negro, Catania e Castaldo, in maglia gialla, e dall’altro Gori, De Franco, Servi, Carrieri, Di Maio, Petrilli, De Liguori, Bruno, Bolzan, Galizia, Cavallaro e Ripa, in maglia rossa. Le due squadre non si sono risparmiate segno che la voglia di riprendere il discorso interrotto a Taranto e chiudere la pratica promozione quanto prima è tanta. Ad osservare con attenzione l’allenamento il direttore sportivo della Nocerina, Ivano Pastore, che al termine della seduta si è intrattenuto a parlare a lungo con Auteri.

LA NOVITA’ . Domenica, contro la Lucchese, farà il suo esordio la mascotte  ufficiale della Nocerina. A presentare questa bella iniziativa è Enzo Pepe, giornalista che segue le sorti dei rossoneri ormai da ben cinquant’anni. “Una persona indosserà il costume di un molosso, un costume immenso, che raggiunge il metro e novanta di altezza. La mascotte saluterà calciatori e tifosi, poi si recherà in curva nord, per riapparire nell’intervallo ed a fine gara. Il molosso farà anche la foto con l’undici di partenza della Nocerina“, ha rivelato in anteprima Pepe con tanto entusiasmo. A fine allenamento Manuel Scalise, Liberato Filosa e Riccardo Bolzan  si sono concessi a telecamere e taccuini. “Con i toscani vogliamo vincere – ha affermato Scalise, ex Lucchese – ; loro avranno la mente più sgombra, avendo raggiunto l’obiettivo salvezza, ma noi abbiamo motivazioni importanti da far valere”. Filosa, invece, è felice per il recupero dall’infortunio, che procede secondo i piani. “Sto molto meglio, ho bruciato le tappe, tuttavia ci sono dei tempi da rispettare. Il mio rammarico è forte perchè dopo le sofferenze di inizio stagione, in cui ero a corto di preparazione, stavo riprendendomi bene, poi l’infortunio mi ha fermato”. Infine Bolzan, altro ex dell’incontro: “Siamo carichi e determinati. Cercheremo di fare quanto prima gli otto punti necessari per la matematica promozione, quindi è da respingere l’idea che possiamo sentirci appagati. Restano sei partite e noi dobbiamo pensare ad una gara per volta, evitando di fare tabelle. Ora c’è la Lucchese, poi sarà il momento del derby con la Juve Stabia. Il fatto che io sia un ex calciatore dei rossoneri toscani non mi emoziona più di tanto: ho giocato in diverse squadre ed a queste situazioni sono abituato. La matematica promozione della Nocerina? Sarebbe bello se arrivasse al “S.Francesco”, dinanzi al nostro numerosissimo pubblico”.

 

VIDEO – www.nocerinachannel.it – intervista Manuel Scalise


VIDEO – www.nocerinachannel.it – intervista Liberato Filosa

 

Pasquale Ruotolo, ForzaNocerina.it

 

 

Back to top button